I musei civici di Monza celebrano i 500 anni della morte di Raffaello
Raffaello Sanzio

I musei civici di Monza celebrano i 500 anni della morte di Raffaello

Una serie di contributi online dei Musei civici di Monza che, anche se chiusi, continuano a raccontare arte e cultura: uno speciale dedicato a Raffaello Sanzio.

Anche a porte chiuse i Musei Civici hanno continuato a coinvolgere gli utenti proponendo laboratori online e approfondimenti. E non poteva mancare nel calendario degli eventi di quest’anno anche il cinquecentenario dalla morte di Raffaello Sanzio. Per rendere omaggio al maestro del Rinascimento la pinacoteca cittadina ha realizzato un ciclo di video dedicati all’arte del pittore e architetto, partendo dall’analisi delle stampe presenti nelle civiche raccolte monzesi.

A guidare lo spettatore alla scoperta dei tesori di Raffaello è Francesca Milazzo, responsabile dei servizi educativi del Museo.

Cinque video proposti per ripercorrere la vita e la carriera del pittore, analizzando alcuni dei suoi soggetti prediletti: dalle stampe, alcune delle quali conservate alla pinacoteca monzese, e poi ancora le Madonne, i ritratti e gli affreschi, fino ad arrivare a “il Mito”, una carrellata di opere note e meno note che hanno contribuito a rendere Raffaello un mito immortale. I video sono caricati sul canale YouTube dei Musei Civici e disponibili sul sito museicivicimonza.it nella sezione dedicata all’omaggio a Raffaello.


© RIPRODUZIONE RISERVATA