“Facciamo luce”: i teatri si riaccendono per una sera, anche in Brianza
Iniziativa Facciamo luce sul teatro di Unita

“Facciamo luce”: i teatri si riaccendono per una sera, anche in Brianza

“Facciamo luce sul teatro!”. È l’invito lanciato da Unit per una mobilitazione spontanea, compatibile con le norme anti Covid, ma simbolica: riaccendere le luci di tutti i teatri d’Italia, per una sera per chiedere un programma di ripartenza.

“Facciamo luce sul teatro!”. È l’invito lanciato da Unita (unione nazionale interpreti teatro e audiovisivi) per una mobilitazione spontanea, compatibile con le norme anti Covid, ma simbolica: accendere le luci di tutti i teatri d’Italia, per una sera, lunedì 22 febbraio, dalle 19.30 alle 21.30, a un anno esatto dalla serrata di sale e palcoscenici, per chiedere la programmazione ragionata di una ripartenza.

Teatro San Rocco Facciamo luce ( foto Volonterio)

Teatro San Rocco Facciamo luce ( foto Volonterio)

Tante luci per provare ed illuminare il buio, sulla scorta di un proverbio cinese che recita: meglio accendere una candela che maledire l’oscurità. In provincia di Monza e Brianza aderiscono a Seregno: teatro San Rocco e cinema Roma, poi Carate Brianza, Cesano Maderno, Brugherio, Sovico, Arcore, Concorezzo.

Unita chiede: “ a tutte le maestranze e al pubblico delle città di organizzare, ove possibile, e nel rispetto delle misure di sicurezza, un presidio, perché questi luoghi tornino simbolicamente ad essere ciò che da 2500 anni sono sempre state piazze aperte sulla città, motori psichici della vita di una comunità”, invitando: “tutti i cittadini a testimoniare la propria vicinanza con la propria presenza fisica, per tornare, per una sera, ad incontrare la parte essenziale che è il pubblico”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA