È morto Giorgio Albertazzi: al cinema quell’omaggio di Aldo, Giovanni e Giacomo
Giorgio Albertazzi in scena a Como (Foto by como)

È morto Giorgio Albertazzi: al cinema quell’omaggio di Aldo, Giovanni e Giacomo

Il mondo dello spettacolo è in lutto. È morto Giorgio Albertazzi, 92 anni, uno dei grandi protagonisti della scena del ‘900 di teatro, cinema e televisione. Originario di Fiesole, è morto in Toscana. Al cinema l’omaggio di Aldo, Giovanni e Giacomo. Il video.

Il mondo dello spettacolo è in lutto. È morto Giorgio Albertazzi, 92 anni, uno dei grandi protagonisti della scena del ‘900 di teatro, cinema e televisione. Originario di Fiesole, è morto in Toscana. Attore, regista, autore, scrittore.

Aveva esordito nel 1949 recitando Shakespeare con Luchino Visconti. Uno dei suoi lavori simbolo è le Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar con la regia di Maurizio Scaparro, che recitava dal 1989. La sua ultima apparizione in teatro era stata ne Il mercante di Venezia. Ma è stato anche protagonista di fotoromanzi e sceneggiati che l’hanno fatto conoscere a intere generazioni. Fino alla partecipazione al programma di Rai 1 Ballando con le Stelle, abbandonato alla terza puntata nel 2014 dopo un tango.

I provini di “Chiedimi se sono felice”


Al cinema anche l’omaggio di Aldo Baglio nel film “Chiedimi se sono felice”. Aldo, Giovanni e Giacomo sono impegnati nei provini per scritturare l’attrice che dovrà interpretare Rossana nel Cyrano de Bergerac che di lì a poco andranno a mettere in scena. L’occasione da dilettanti per realizzare il sogno di sfondare nel mondo del teatro. Tutte però sembrano avere più esperienza di loro. Soprattutto quella che ha già lavorato con Albertazzi. È qui che l’attore sprovveduto Aldo se ne esce con quel “però Albertazzi, il grande irreprensibile Albertazzi: non sapevo facesse anche teatro”.

Negli anni ’50 Albertazzi aveva partecipato anche a una pubblicità del Carosello. Per la Barilla aveva recitato “Tanto gentile e tanto onesta pare” dalla Vita nova di Dante.

Non ci sarà il funerale, ma un saluto degli amici nella tenuta di famiglia in provincia di Grosseto.

Ritratto di una voce: Memorie di Adriano, frammenti dal romanzo di Marguerite Yourcenar - RAI


© RIPRODUZIONE RISERVATA