29 settembre: (quasi) tutta la musica di Lucio Battisti da mezzanotte in streaming
Lucio Battisti

29 settembre: (quasi) tutta la musica di Lucio Battisti da mezzanotte in streaming

La data è il 29 settembre, è storica e non è un caso: dal primo secondo dopo la mezzanotte la musica di Lucio Battisti diventa finalmente disponibile in streaming e per il download.

Sempre del 29 settembre si tratta ma questa volta non si tratta di “seduto in quel caffè”: è il giorno in cui nel 2019 la musica di Lucio Battisti arrivano sulle piattaforme online per lo streaming e il download. Lo annuncia Sony Music che “grazie alla decisione dell’Editore Acqua Azzurra di tornare a conferire mandato a Siae per la raccolta e ripartizione dei diritti sulle opere musicali di propria titolarità torna a distribuire le relative canzoni, interpretate da Lucio Battisti”.

Resta escluso, per ora, il repertorio scritto da Battisti con Panella, l’ultima parte della carriera del cantautore di Poggio Bustone che aveva poi scelto la Brianza per vivere. “Ci duole precisare che il repertorio discografico relativo al periodo della collaborazione di Battisti con Panella risulta ancora non disponibile poiché l’Editore Aquilone non ha ancora deciso di tornare a conferire mandati per l’amministrazione delle relative opere sulle piattaforme online”.

Battisti su Spotify

Battisti su Spotify

Per Sony in ogni caso si tratta di “un giorno importante per tutti i fruitori di musica sulle piattaforme digitali, soprattutto in riferimento ai più giovani che, dalla mezzanotte di oggi, potranno finalmente ascoltare gli innumerevoli successi creati da Lucio Battisti e Mogol, il più grande binomio artistico della musica italiana di sempre”.

È lo sblocco di uno stallo dovuto a una disputa sui diritti che per anni aveva tenuto lontano dal web uno dei più noti e importanti musicisti della storia del Novecento. Nato in Provincia di Rieti nel 1943, ventenne si era trasferito a Milano e quindi dal 1973 a Molteno (allora in provincia di Como, oggi di Lecco). Lucio Battisti è morto il 9 settembre 1998, all’età di 55 anni: i funerali sono stati celebrati in forma privata a Molteno, in quella Brianza ricordata in un verso di “Una giornata uggiosa”: Sogno il mio paese infine dignitoso (ma che colore ha)/ E un fiume con I pesci vivi a un’ora dalla casa (ma che colore ha)/ Di non sognare la Nuovissima Zelanda (ma che colore ha)/ Per fuggire via da te Brianza velenosa (ma che colore ha).


© RIPRODUZIONE RISERVATA