Venerdì 10 Dicembre 2010

Biotestamento/Fini: No alla legge,politica faccia passo indietro

Isernia, 10 dic. (Apcom) - Sui temi dell'eutanasia e della fine della vita "la politica deve fare non uno, ma tre passi indietro" perché si tratta di "questioni che vanno demandate alla coscienza di ogni cittadino". Lo dice il presidente della Camera, Gianfranco Fini, incontrando a Isernia gli studenti del liceo scientifico Majorana. "Pensare di codificare con delle leggi una materia che ha dei confini così sottili ed è legata alle convinzioni personali - ha ragionato Fini - vuol dire andare oltre ciò che è necessario alla società italiana. Il mio non è relativismo, significa avere ben chiaro che non tutto può essere codificato da una legge" perché "quando si intrecciano etica e scienza la legge è l'anello debole". Infatti "i paesi più avveduti hanno leggi flessibili sul tema. Da noi si è pensato servisse una legge e poi quella legge non si è fatta", ha concluso Fini ricordando il ddl sul biotestamento approvato al Senato sulla scia della morte di Eluana Englaro e fermo da oltre un anno in Commissione alla Camera.

Luc/Sar

© riproduzione riservata