#Spuntodivista: voglia di normalità e rischio rimozione
San Gerardo di Monza (Foto by Foto di Martina Santimone)

#Spuntodivista: voglia di normalità e rischio rimozione

L’editoriale del direttore Claudio Colombo. Quanto a lungo ricorderemo tutte le incongruenze e gli errori commessi nella gestione dell’emergenza? Oppure la voglia di normalità ci spingerà a una progressiva rimozione dei fatti? Questa è la domanda che dovremmo porci noi cittadini lombardi. E anche la politica che vorrà governare questo territorio.

Calano i contagi, cresce l’euforia, tutti fuori casa a respirare una boccata d’aria nuova, seppur filtrata dalle mascherine. C’è chi si è precipitato ad acquistare qualche capo d’abbigliamento, chi a sorseggiare l’aperitivo, chi s’è messo in coda per farsi tagliare i capelli, chi è salito in macchina e ha fatto il giro delle tangenziali.

La riscoperta della nuova normalità passa attraverso azioni e comportamenti talvolta inconsulti ma significativi: l’importanza delle piccole cose, lo suggeriva persino il Piccolo principe, risiede in momenti semplici come il buongiorno, un bacio o un gesto affettuoso. Tuttavia una domanda rimane sospesa, sempre che questa Fase 2 metta davvero alle nostre spalle uno dei periodi più cupi della nostra storia: quanta memoria rimarrà di quello che è accaduto? Memoria lucida, intendiamo, il ricordo preciso degli avvenimenti e della loro concatenazione, i silenzi assordanti e le chiacchiere a vanvera, le scelte tentennanti o disastrose, le verità nascoste, le disposizioni fumose, i dispetti fra istituzioni, le accuse reciproche, i calcoli politici.

Ecco, la questione a mezz’aria è questa: superate la Fase 2, 3, 4 e via contando, conserveremo il ricordo di tutto ciò che abbiamo vissuto – nella speranza che non si ripeta mai più – oppure la voglia di normalità ci spingerà verso una progressiva rimozione dei fatti? Questa è la domanda che dovremmo porci noi cittadini lombardi e brianzoli. Questa è la domanda con cui dovrebbe confrontarsi anche la politica che vorrà governare questo territorio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA