#Spuntodivista: la calda estate degli oratori
Oratorio estivo (Foto by (foto by Michele Boni))

#Spuntodivista: la calda estate degli oratori

L’editoriale del direttore Claudio Colombo. Centri estivi, corsi di lingua, vacanze-studio: la chiusura della scuola ha un costo per le famiglie. A meno di ricorrere al vecchio, caro oratorio, un’istituzione dove sono cresciute generazioni di giovani e che merita di essere rivalutata (non soltanto d’estate)

Il profumo del panino con la frittata, i pentoloni di acqua e limone, il sole a piombo sulle teste sudate, il fresco della chiesa dove radunarsi per la preghiera del pomeriggio. Non è un peccato di nostalgismo pensare all’oratorio come a un luogo del cuore e dell’anima, soprattutto per quelle generazioni che in queste strutture parrocchiali hanno trascorso pomeriggi interi, spendendo pezzi di vita comunitaria che hanno formato menti e coscienze, insegnato il rispetto, cementato amicizie.

Gli oratori oggi vivono un’esistenza a cicli, ma non per loro esclusiva responsabilità: la scuola inghiotte più spazi di una volta, l’offerta del tempo gestito si è allargata a dismisura, non ci sono più ore vuote da riempire o assenze da compensare. Per tre quarti dell’anno gli oratori rimangono sullo sfondo, un non-luogo distante dalla quotidianità.

Poi arriva l’estate, le scuole chiudono e tutto cambia: quel mondo così lontano ritorna un punto di riferimento per i genitori che lavorano e non sanno come gestire il tempo ritrovato dei loro figli. Diventa l’alternativa possibile rispetto alle costosissime vacanze-studio, ai corsi superintensivi (e tendenzialmente inutili) di lingue straniere, alle settimane di camp – oggi si chiamano così – dove il pupo impara a giocare a calcio o a tirare con l’arco.

L’oratorio oggi è un’àncora di salvezza familiare (soprattutto del bilancio domestico), ma il concetto è riduttivo: vederlo soltanto come una via di fuga a costo quasi zero non rende giustizia alla sua storica funzione educativa e al modello sociale di aggregazione giovanile che ha rappresentato negli anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA