#Spuntodivista: il mondo degli over 65  va ascoltato e sostenuto
In Italia la popolazione anziana crescerà senza sosta fino al 2047: dai 13,6 milioni di oggi gli over 65 diventeranno 20 milioni

#Spuntodivista: il mondo degli over 65 va ascoltato e sostenuto

L’editoriale del direttore Claudio Colombo. Perchè abbiamo dedicato un inserto speciale al tema della terza età? Perchè sta diventando uno dei temi dominanti della nostra società. E lo sarà ancora di più nei prossimi anni, disegnando scenari nuovi a cui dobbiamo essere preparati.

Intervistando la Teresa dei “Legnanesi” l’abbiamo presa un po’ sul ridere, ma al di là del pretesto leggero, utilizzato per rompere il ghiaccio, noi de “il Cittadino” siamo molto orgogliosi di come abbiamo affrontato il tema della terza età nell’inserto speciale che troverete all’interno del giornale.

prima pagina il Cittadino Speciale Non ho l’età giovedì 13 febbraio 2020 e sabato 15 febbraio 2020

prima pagina il Cittadino Speciale Non ho l’età giovedì 13 febbraio 2020 e sabato 15 febbraio 2020

Teresa, lo sapete, è interpretata da un bravissimo attore, Antonio Provasio: nella finzione teatrale è una donna del popolo che racchiude in sè tutta la saggezza della nostra cultura. E infatti, da combattente della vita, se ne è uscita con una frase-manifesto: «Si invecchia quando non si capisce come affrontare la vita: non appena lo capisci l’età si blocca, si congela, ci si ferma a quell’età». È lo spunto da cui siamo partiti per declinare l’argomento del nostro “speciale”: l’arte di invecchiare bene è un quotidiano esercizio di auto-consapevolezza, una continua rigenerazione di stimoli e aspirazioni in grado di aprire nuove prospettive di vita.

Ma se è vero che lo spirito del tempo non aiuta - alimentando un modello di pseudo-cultura che esalta, spesso a sproposito, la giovinezza -, è la dinamica demografica a suggerire che il tema della vecchiaia sarà una delle sfide più importanti nel prossimo futuro: secondo i dati del Centro studi Confindustria, nel mondo gli over 65 toccheranno il miliardo alla fine di questo decennio, mentre in Italia dai 13,6 milioni di oggi cresceranno senza sosta fino al 2047, raggiungendo la cifra di 20 milioni, il 34% del totale. Aumenteranno di pari passo bisogni e aspettative di una fascia di popolazione sempre più determinante nel sistema-Paese.

Si parla di silver economy, di opportunità da cogliere, di un’epoca nuova che necessiterà di risposte adeguate. È il mondo inesplorato dei «diversamente giovani» che riempiranno il domani: va ascoltato, difeso, sostenuto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA