Volley, tris di vittorie per l’Italia con Gianotti  all’Europeo Under 18: obiettivo semifinale
Volley Italia Under 18 agli Europei: Alessandro Gianotti (numero 10) - foto Fipav

Volley, tris di vittorie per l’Italia con Gianotti all’Europeo Under 18: obiettivo semifinale

Tre vittorie consecutive per l’Italia Under 18 agli Europei di categoria in corso in Repubblica Ceca e Slovacchia che schiera il centrale brianzolo Alessandro Gianotti. Mercoledì contro la Francia la prima occasione di volare in semifinale.

Tre vittorie consecutive per l’Italia Under 18 agli Europei di categoria in corso in Repubblica Ceca e Slovacchia che schiera il centrale brianzolo Alessandro Gianotti, giocatore del Consorzio Vero Volley e studente al liceo sportivo di Carate Brianza.

LEGGI Volley, il brianzolo Gianotti con l’Italia all’Europeo Under 18

Dopo la vittoria all’esordio contro l’Ucraina (3-0), l’Italia ha piegato la favorita Russia per 3-1 e poi il Belgio con una altro 3-0. Il percorso netto permette alla squadra di Vincenzo Fanizza di tenere il passo per ambire alle semifinali di Zlin, dove tra sabato e domenica si assegneranno le medaglie.

Contro la Russia, accreditata per la vittoria finale, gli azzurrini hanno mostrato qualità tecniche e organizzazione di gioco. Sensazioni migliorate ancora contro il Belgio, d’argento l’anno scorso agli Europei under 17 e battuto proprio dall’Italia.

Azzurri di nuovo in campo mercoledì 11 aprile per affrontare la Francia, con la possibilità in caso di successo di chiudere il discorso qualificazione, e poi ancora con la Slovacchia (12 aprile).

«Sono davvero soddisfatto perché stasera ho visto una gran bell’Italia – ha detto il coach - Faccio i complimenti ai ragazzi, ma anche al mio staff assieme al quale abbiamo preparato molto bene la gara. Sapevamo che il Belgio era un avversario di livello, però ad eccezione del secondo set siamo stati sempre capaci di comandare il gioco. Sto vedendo una squadra che cresce partita dopo partita e questo è un fattore molto positivo. Domani avremo a disposizione il giorno di riposo e poi un’altra gara tosta contro la Francia, la cosa più importante è non perdere la concentrazione: questo deve essere il nostro punto di forza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA