Serie B, il LIVE di Vicenza-Monza: finisce 1-2, biancorossi più vicini alla vetta - VIDEO
Diaw in azione a Vicenza

Serie B, il LIVE di Vicenza-Monza: finisce 1-2, biancorossi più vicini alla vetta - VIDEO

Succede tutto negli ultimi minuti: prima Mota di testa, poi D’Alessandro in velocità e Lanzafame che accorcia dopo un solo minuto. Finale molto intenso al Menti per la 22eima giornata di B, con Brocchi che ritrova Balotelli e coglie tre punti pesantissimi nella giornata in cui la capolista Empoli è fermata dalla cenerentola Pescara

45’t+4- Finita! Il Monza porta a casa tre punti pesantissimi su un campo difficile

45’st+4- Il Monza fatica a tenere palla in questi ultimi secondi di gara. Ma ora è in possesso, anche se Bettella lancia lungo e regala la sfera al Vicenza

45’st+ 3- Donati chiude Lanzafame nell’uno contro uno e guadagna anche una punizione. «Dai, sacrificio!» urla ancora Brocchi

45’st+2- Brocchi a bordo campo invita Balotelli a far protezione alla palla, mimandogli proprio il gesto di tenere tra i piedi il pallone a fare scudo con il suo corpo

45’st+1- D’Alessandro accompagna all’uscita Zonta e guadagna un fallo laterale che ha il merito di rallentare il gioco

45’st- Scocca il novantesimo. Saranno 4 i minuti di recupero

43’st- Bene Frattesi in area ma nessuno è pronto a raccogliere l’assist. Ritmi altissimi in questo finale

41’st- GOL DEL VICENZA Neanche il tempo di festeggiare e il Vicenza riapre la partita con Lanzafame con un gol di rapina in area

39’st GOL DEL MONZA! Scatto da centrometrista di D’Alessandro, che dalla sinistra prende campo al diretto avversario e infila sul portiere in uscita

38’st- Di Carlo furioso con i suoi per il gol preso e Monza tutto in campo per festeggiare il gol di Mota. Un gol che è pesantissimo, anche alla luce di quel che sta accadendo sugli altri campi

37’st- Fuori proprio Mota, dentro Ricci

36’st- GOL DEL MONZA! D’Alessandro dalla destra la alza il giusto per la testa di Mota, che salta e infila un gol pesantissimo

35’st- Ora è il Vicenza a mettere in campo qualcosa in più. Anche a livello di occasioni, la situazione di parità calzante per quel che sta facendo vedere il campo sino a questo momento

33’st- La più nitida occasione della partita è per il Vicenza: Zonta dalla destra, taglio in mezzo per Meggiorini che di piatto sinistro la appoggia dove Di Gregorio - fermo - non può arrivare. Palla fuori di un niente

31’st- Mota in anticipo su Bruscagin. Ennesimo fallo provocato dal portoghese

29’st- Lanzafame e Meggiorini si trovano e creano situazioni di pericolosità, sfruttando la loro esperienza. Monza che ora ha un quarto d’ora per cercare di portare a casa i tre punti senza scoprirsi troppo dietro

28’st- Ancora cambi, tocca al Vicenza: fuori Rigoni e dentro Pontisso, esce Agazzi entra Cinelli

25’’st- Esce Armellino, entra Frattesi, fuori anche Diaw per D’Alessandro. Poco fa graziato Agazzi, ammonito poco prima, per fallo su Donati

24’st- Ci prova proprio Baloteli, da calcio piazzato. Palla sotto la traversa e Grandi alza in corner

23’st- Lanzafame al tiro, dopo che Agazzi ruba il tempo a Donati e innesca la ripartenza dei locali. Ci prova poi Diaw con una serpentina in area, lasciandosi poi cadere a palla persa. Fallo di Agazzi su Balotelli e giallo anche per il 45 vicentino. Si tratta della quinta ammonizione per i padroni di casa

22’st- Se ne sono andati tre quarti di gara. Carlos si accentra e guadagna un angolo

20’st- Fuori tra gli applausi Giacomelli, dentro Vandeputte

18’st- Fuori un gran bel Colpani, dentro Barillà. Fuori Gytkjaer, dentro Balotelli

15’st- Atterrato Mota, che provoca un nuovo giallo. Questa volta per Pasini

14’st- Sarebbe potuta essere una buona chance per i Monza: Colpani dalla sinistra trova Diaw, che di testa addomestica male , quando avrebbe potuto servire Gytkjaer solo in area

La fase di riscaldamento

La fase di riscaldamento

12’st- Ancora Giacomelli, con taglio a giro per Zonta, antiticipato dall’uscita di Di Gregorio

11’st- Debutto per Lanzafame: fuori Longo. Dentro Meggiorini per Jallow

8’st- Giallo, il quarto in stagione, per Jallow. Atterrato Mota esattamente sulla linea di metà campo

5’st- Sempre Giacomelli in pressione. Questa volta è Barberis ad essere anticipato. Poi Colpani dalla sinistra, Gytkjaer di testa anticipato. Il pallone finisce a Donati che viene disturbato al limite. Intanto, clamoroso parziale a Empoli, dove la cenerentola Pescara passa in vantaggio sul campo della capolista

4’st- Barberis, che si è alternato sin qui nei calci piazzati con Colpani, dalla destra mette in mezzo, ma la difesa libera

2’st- Subito Vicenza: Beruatto dalla sinistra, cross in mezzo e Longo la schiaccia di testa. Soluzione non particolarmente indicata, visto che Di Gregorio blocca senza problemi

1’st- Si ricomincia. E in panchina, insieme a Barillà, si scalda Balotelli

L’ingresso dello stadio Menti prima di Vicenza-Monza

L’ingresso dello stadio Menti prima di Vicenza-Monza

Vicenza impreciso, davanti come - soprattutto - dietro. E Monza che nei primi venti minuti ha portato pressione costante dalle parti di Grandi. Prima occasione di Diaw, quando il quarto d’ora non era ancora scoccato, ma tiro alto da pochi passi. Poi il piatto destro di Gytkjaer murato in area da un Cappelletti ineccepibile e terza occasione ospite con Gytkjaer che si lancia in deviazione su colpo di testa di Bettella, ma Grandi chiude. Il Vicenza si vede con Giacomelli, che al 21’ e poi al 28’ fa partire due destri dalla distanza: tanta forza, buona precisione, ma palla che non scende. Nel finale, contropiede vicentino con Agazzi che spreca il contropiede e tira di nuovo alto.

45’pt- Finisce qui il primo tempo. Neanche un minuto di recupero concesso

45’pt- La velocità di Diaw è un’arma in più, quando si tratta di liberare il centrocampo da situazioni ingolfate e allungare la squadra. Nei primi 5 metri il numero 66 riesce a prendere spazio a chiunque

43’pt- Ancora un’imprecisione del Vicenza con Jallow in possesso palla e Diaw che ne approfitta per strappare il possesso palla.

39’pt- Scaglia ancora impacciato sul pressing di Giacomelli, che gli ruba palla ma non riesce a capitalizzare, poco fuori dall’area. Poi quarto tiro dalla bandierina per il Monza: poi Giacomelli innesta Longo, palla lunga per Zonta che arriva come un treno, palla in mezzo per Agazzi che spreca malamente. Grandissima occasione per il Vicenza in contropiede

38’pt- Partita che si riaccende dopo qualche minuto a giri ridotti: Giacomelli ci riprova con un altro destro violento dal limite e palla ancora una volta alta di un paio di metri

37’pt- Punizione di Barberis, Bettella di testa e Gytkjaer che si avventa per la deviazione. Determinante intervento di Grandi e Vicenza che si salva. Bella occasione per il Monza

36’pt- Poco meno di dieci minuti alla fine del primo tempo. Giallo per Beruatto per fallo su Diaw

34’pt- Mentre arriva il gol del Pordenone a Ferrara contro la Spal, primo corner per il Vicenza

31’pt- «Rispetto all’andata, sono cambiati molto. Sono due squadre diverse», commentano in tribuna i tifosi vicentini riferendosi al Monza. Biancorossi che in effetti sembrano in una buona condizione fisica e in una gara dal ritmo alto come questa riescono ad abbinare corsa a tocchi calibrati bene. Ma il risultato è ancora inchiodato sullo 0-0

28’pt- Ancora Cappelletti a disinnescare sull’uno contro uno la ripartenza di Diaw, che avrebbe avuto campo aperto davanti a sé

28’pt- Altro grande scivolone della difesa vicentina, con Bruscagin che si abbassa e lascia correre una palla di Carlos, presa da Mota in area: assist per Gytkjaer e Cappelletti arriva in tempo per impedire alla sfera di indirizzarsi in porta

26’pt- Molto alta la posizione di Armellino, che si alza a pressare i portatori di palla della difesa vicentina, anche oltre la linea a tre dell’attacco brianzolo.

24’pt- Ancora Colpani, il più attivo in questa prima parte di gara. Salta l’uomo e si lascia tirare giù poco fuori area. Barberis pennella la punizione che attraversa l’area ma non trova deviazioni

22’pt- Il Monza si fa vedere con una palla liftata di Carlos che pesca Colpani, bravo a crederci e a infilarsi tra il difensore e il portiere in uscita. Palla deviata in angolo

21’pt- Monza in difficoltà a impostare e Vicenza che recupera palla a metà e con Giacomelli prova il tiro dalla lunghissima distanza: destro dai 35 metri che non si abbassa e punta all’incrocio. Fuori non di molto

20’pt- Vicenza che non pare molto pulito in fase di chiusura e con la palla che negli strappi passa necessariamente dai piedi di Giacomelli, per innescare Jallow o Longo. Di Carlo, in panchina, le indicazioni sin qui le ha riservate per lo più proprio al suo reparto arretrato

17’pt- Grande movimento di Diaw in questo primo quarto d’ora: scende a prendere a palla, suggerisce la profondità e spazia sul fronte d’attacco un po’ come fa solitamente Boateng, da quella parte.

14’pt- Prima vera occasione per il Monza: palla di Carlos a pescare Diaw, che si libera del diretto avversario, entra in area e calcia di potenza ma alto su Grandi in uscita

13’pt- Destro, sinistro, destro sinistro: Colpani guadagna prima un fallo, poi entra in area. Rovesciamento di fronte e Jallow anticipa Scaglia e guadagna campo, sarvo poi servire l’appoggio in modo impreciso

10’pt- Ripartenza Vicenza, e giallo per Scaglia a metà campo. Passano pochi secondi e ammonizione anche per Rigoni

9’pt- Giacomelli accarezza la palla e serve Jallow, che però litiga con il pallone e disinnesca di suo un potenziale pericolo. Dall’altra parte, Mota fa la foca in area, si alza la palla per cercare la rovesciata, poi tenta il dribbling

7’pt- Pericolo per il Monza, con Bruscagin che per la seconda volta guadagna il fondo e taglia l’area: Scaglia e Bettella lasciano sfilare e Longo non ci crede, a tu per tu con Di Gregorio

6’pt- Avvio molto scoppiettante, ora con Diaw che di testa non riesce ad abbassarla, su cross dalla sinistra di Colpani

5’pt- Pressing altissimo del Monza, con Diaw che arriva a un metro dalla linea dal fondo ad aggredire il portatore di palla. Sin qui l’ex Pordenone schierato a destra nel tridente, con Gytkjaer in posizione centrale, come prevedibile

4’pt- Ci prova subito dopo Longo, che da posizione defilata dentro l’area cerca il destro da posizione sbilanciata ma spara altissimo

4’pt- Affondo del Vicenza con Bruscagin, che vince il rimpallo con Carlos e mette in mezzo senza trovare appoggi a rimorchio

2’pt- Buona triangolazione sulla destra con Armellino, Bettella e Donati: primo corner Monza

1’pt- Partiti. Calcio d’inizio per il Vicenza, che attacca in direzione della tribuna sud

Vicenza in tradizionale magia biancorossa a strisce verticali. Monza con la divisa blu e fascia di capitano al braccio di Marco Armellino.

Alla lettura delle formazioni, grande curiosità sulle tribune del Menti per vedere all’opera il Monza. Affollai ben più di quanto si sia abituati in questo campionato di pandemia gli spalti dello stadio. Intanto, pochi secondi prima del fischio d’inizio, prende posto in tribuna l’ad biancorosso Adriano Galliani.

In campo due ex Monza dal primo minuto l’ex Monza Matteo Bruscagin, che in realtà non ha lasciato traccia del suo passaggio in Brianza: per lui qualche mese a Monzello, tra il 2008 e l’inizio del 2009.

Le formazioni
Vicenza: Grandi, Bruscagin, Pasini, Cappelletti, Beruatto, Rigoni, Zonta, Agazzi, Giacomelli, Longo, Jallow. A disposizione: Perina, Valentini, Cinelli, Gori, Vandeputte, Padella, Barlocco, Pontisso, Mancini, Meggiorini, Lanzafame, Fantoni. All: Di Carlo
Monza: Di Gregorio, Donati, Bettella, Scaglia, Carlos Augusto, Barberis, Armellino, Colpani, Gytkjaer, Diaw, Mota Carvalho. A disposizione: Lamanna, Anastasio, D’Errico, Barillà, Scozzarella, Maric, Ricci, Sampirisi, Balotelli, D’Alessandro, Pirola. All: Brocchi

GUARDA IL VIDEO
https://www.instagram.com/tv/CLFC5g0KqJD/?utm_source=ig_web_copy_link

Monza senza difesa titolare a Vicenza, con Paletta fermo ai box come spesso gli sta accadendo in questa tormentata stagione e Bellusci squalificato, per il giallo rimediato negli ultimi minuti del big match contro l’Empoli. Assente anche Boateng perché non al meglio della condizione.

GUARDA IL VIDEO
https://fb.watch/3yvFBMQ2fq/

Nella lista convocati per la sfida di oggi torna disponibile Mario Balotelli. E rosa pressoché al completo, con il ritorno in lista anche di capitan D’Errico, la cui esclusione tra le convocazioni di sabato scorso aveva provocato molti mal di pancia nella tifoseria biancorossa.

«Gara difficile e intensa, con una squadra che fa dell’agonismo un must», ha spiegato Brocchi alla vigilia, presentando il match. Con le tossine della sfida di Empoli ancora in circolo, l’allenatore biancorosso ha anticipato di voler mettere in campo al primo minuto una formazione con qualche avvicendamento rispetto a sabato.

A dirigere la gara sarà Antonio Rapuano di Rimini, che già fischiò il 2-0 con cui nell’ultima sfida prima di Natale il Monza superò l’Ascoli per 2-0. Tra i suoi precedenti con i biancorossi anche le due sfide in Lega Pro con il Pordenone, quella valida per i playout di ritorno del 2015 e quella di campionato dell’anno prima, sempre vinte dai brianzoli.

Sulla bilancia dei confronti in B è il piatto dei veneti ad abbassarsi sotto il peso di sette gettoni, contro le quattro dei brianzoli e i 10 pareggi. Tra cui anche quello dello scorso dicembre allo U-Power Stadium, con l’1-1 del triplice fischio.

Per il Monza, il campo del Vicenza è tabù negli ultimi 10 incontri giocati in B. Interessante notare anche che in 15 delle 16 partite, ameno una delle due squadre ha sempre trovato il gol. L’eccezione è rappresentata dallo 0-0 del febbraio 1994.

I vicentini si presentano alla gara dopo il successo dell’ultimo turno a Lignano, sul campo del Pordenone. Le statistiche dicono che due successi consecutivi, in questa serie B, al momento non li hanno ancora ottenuti. Il Monza, da parte sua, si presenta all’appuntamento con un parziale di quattro pareggi nelle ultime cinque partite.

I biancorossi dovranno prestare particolare attenzione allo sviluppo dei calci dalla bandierina, se è vero che nessuno ha segnato più reti da corner del Vicenza (7 su 27) in questo campionato: più di uno su quattro. Riflettori puntati anche sule soluzioni dalla distanza, con Nicola Dalmonte specializzato nei gol da fuori area con già tre centri all’attivo.

IL PREPARTITA: MISTER BROCCHI


© RIPRODUZIONE RISERVATA