Pallavolo: otto giornate di squalifica per Orduna dopo la rissa di Monza-Perugia
Volley: Santiago Orduna alza per Thomas Beretta

Pallavolo: otto giornate di squalifica per Orduna dopo la rissa di Monza-Perugia

Otto giornate di squalifica per Santiago Orduna. È l’epilogo della stagione di Superlega che il Vero Volley Monza non avrebbe voluto scrivere dopo l’eliminazione nei quarti di finale, sabato sera, per mano dei campioni in carica della Sir Safety Perugia. Monza ha presentato ricorso.

Otto giornate di squalifica per Santiago Orduna. È l’epilogo della stagione di Superlega che il Vero Volley Monza non avrebbe voluto scrivere dopo l’eliminazione nei quarti di finale, sabato sera, per mano dei campioni in carica della Sir Safety Perugia (3-0): il giocatore è stato punito “per aver, al termine della gara, durante il saluto, colpito con uno sputo l’atleta avversario Atanasijevic Aleksandar; già ammonito in gara precedente (6 penalità), da scontarsi nella prossima stagione sportiva”. Il giudice sportivo è stato inflessibile e ha deciso sul referto stilato dagli arbitri dopo un finale di serata movimentato da un rissa tra i giocatori.

Nulla ha sortito il chiarimento del giocatore che ha negato di aver sputato all’avversario.

“Apprendo con stupore delle notizie diffuse dai media in merito ad un mio presunto sputo al termine della gara con Perugia – ha dichiarato in una nota diffusa domenica dalla società - Nego nella maniera più assoluta di aver commesso tale gesto che reputo vile e che non fa parte del mio modo di essere. Sono stato provocato durante l’intero incontro da Atanasijevic che mi ha rivolto pesanti e indicibili offese personali alle quali non ho reagito in alcun modo. Durante il saluto finale il giocatore Atanasijevic mi ha stretto la mano con forza e in modo provocatorio continuando ad insultarmi pesantemente. A questa offesa ho reagito verbalmente e ho subito cercato di allontanarmi per far sì che la situazione non degenerasse. Ci tengo però a chiedere scusa a tutto il movimento della pallavolo, a tutti i presenti e alla mia società per lo spettacolo avvenuto a fine gara”.

Squalificato anche Atanasijevic per due giornate (poi ridotta a uno in appello) “per aver, al termine dell’incontro, tentato di aggredire, reagendo, l’atleta Orduna Santiago, non riuscendovi per il pronto intervento dei propri compagni (4 penalità)”.

La giornata di squalifica del perugino Fabio Ricci (“comportamento platealmente minaccioso nei confronti dell’atleta Orduna Santiago (4 penalità)”) è stata commutata in multa. Due turni di stop anche per Donovan Dzavoronok (Vero Volley Monza) “per aver, al termine dell’incontro, tentato di aggredire l’atleta Atanasijevic Aleksandar, non riuscendovi per il pronto intervento di un proprio compagno; già ammonito in gara precedente (6 penalità), da scontarsi nella prossima stagione sportiva”.

Monza ha presentato ricorso contro i provvedimenti presi verso i suoi giocatori. A fine gara, in un comunicato, il presidente di Volley Milano aveva comunicato che “nell’attesa di chiarire i fatti, prenderà comunque i necessari provvedimenti nei confronti dei propri tesserati che hanno preso parte all’incresciosa querelle al termine della gara di ieri, sabato 13 aprile, tra Sir Safety Conad Perugia e Vero Volley Monza”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA