Pallavolo, finali di Challenge Cup per Vero Volley e Saugella: Monza all’appuntamento con la storia - VIDEO
Santiago Orduna serve una palla veloce a Thomas Beretta in Monza Padova (Foto by i)

Pallavolo, finali di Challenge Cup per Vero Volley e Saugella: Monza all’appuntamento con la storia - VIDEO

VIDEO Presentazione - L’attesa è finita. Mercoledì 20 marzo il Consorzio Vero Volley di Monza gioca le sue due prime finali europee in Challenge Cup: il Vero Volley alla Candy Arena di viale Stucchi contro i russi del Belgorod, la Saugella in trasferta a casa dell’Aydin in Turchia.

L’attesa è finita. Mercoledì 20 marzo il Consorzio Vero Volley di Monza gioca le sue due prime finali europee in Challenge Cup: il Vero Volley alla Candy Arena di viale Stucchi contro i russi del Belgorod, la Saugella in trasferta a casa dell’Aydin in Turchia. È la gara di andata della doppia sfida che assegna la corona della terza manifestazione europea (dopo Champions League e Coppa Cev).

Per i ragazzi di coach Fabio Soli l’appuntamento è alle 20.30 contro una formazione non facile da affrontare allenata dalla vecchia conoscenza Slobodan Kovac (serbo già tecnico di Perugia) e con in campo Nemanja Petric, capitano e schiacciatore fino a un paio di stagioni fa a Modena. I russi in bacheca hanno già tre Champions League, due CEV Cup (campioni in carica) e una Coppa del mondo per club.

«Servirà grande pazienza – ha analizzato Fabio Soli nella conferenza stampa di presentazione che ha portato al microfono anche il sindaco Dario Allevi - è una partita di alto livello, contro una squadra di alto livello. Loro sicuramente avranno grande pressione, visto che gli manca solo questa coppa nel palmares. Per noi non esiste gara di ritorno. Vogliamo concentrarci sul mettergli pressione fin da domani, per poi arrivare in Russia e mettergliene altra. Sono sicuramente più esperti di noi in queste sfide ma compenseremo questo gap con la grande voglia che abbiamo di conquistare questo sogno per noi e per la società. Siamo arrivati dove volevamo arrivare: ora dobbiamo cercare di viverla con serenità e determinazione».

«Belgorod è una squadra molto fisica – ha fatto eco il capitano Thomas Beretta - Dobbiamo lavorare con pazienza, con la tattica che abbiamo studiato in settimana. Ovviamente è una cosa a cui si pensa da capitano quello di alzare la coppa. Noi però dobbiamo pensare una cosa alla volta. Dovremo focalizzarci sul nostro gioco fin dalla prima sfida e riuscire a metterli in difficoltà sfruttando quelle che sono le nostre qualità».

Ingressi: intero 6 euro, ridotto 4; under 6 gratis; nei gruppi da almeno 15 persone gratis under 18. Gara di ritorno mercoledì 27 marzo alle 17 italiane (le 19 locali) allo Sports Palace Cosmos di Belgorod.

LA CONFERENZA DI PRESENTAZIONE

Prima lontano da casa invece per la Saugella impegnata in Turchia contro l’Aydin in cui milita Brayelin Martinez, ex giocatrice di Bolzano, Busto Arsizio e Casalmaggiore. Serena Ortolani e compagne in campo alle 17.30 (19.30 locali). Tra sei giorni il verdetto alla Candy Arena (ore 20.30; intero 6 euro, ridotto 4; under 6 gratis; nei gruppi da almeno 15 persone gratis under 18).

«Ci presentiamo alla sfida contro Aydin con grande entusiasmo e la consapevolezza che non sarà semplice – spiega la schiacciatrice Marika Bianchini - Sappiamo che abbiamo il vantaggio di giocare la bella davanti al nostro pubblico, ma intanto vogliamo focalizzarci su questa prima sfida per portare a casa il risultato migliore. Abbiamo studiato molto le nostre avversarie in questi giorni: dobbiamo però principalmente pensare al nostro lato di campo per poterle mettere in difficoltà. Ovviamente proveremo a sfruttare questo buon momento di fiducia, che ci ha visto trionfare nelle ultime uscite di campionato, per dare il massimo e arrivare fra una settimana in Brianza con il giusto approccio».

Le due finali di Challenge Cup, maschile e femminile, verranno trasmesse in diretta e on demand sulla piattaforma streaming DAZN.


© RIPRODUZIONE RISERVATA