Monza - Resegone 2019: il programma della superclassica di sabato 22 giugno 2019
Monza Monza Resegone 2018 (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza - Resegone 2019: il programma della superclassica di sabato 22 giugno 2019

Sabato 22 giugno appuntamento all’arengario con la partenza della Monza-Resegone, arrivata alla 59esima edizione: tutto quello che occorre sapere.

Pronti, via. Sabato 22 giugno alle 21 scatterà dai portici dell’Arengario la Monza-Resegone numero 59, la popolare corsa a terzetti organizzata dalla Società Alpinisti Monzesi con il supporto del Monza Marathon Team. Sono 262le squadre che si presenteranno al via: quattordici tutte al femminile, ventidue formate da due donne e un uomo, settantanove con due uomini e una donna e cento quarantasette tutte maschili per un totale complessivo di settecento ottantasei atleti.

La sfida è sempre la stessa: arrivare alla Capanna Monza in cima a Resegone a 1173 metri dopo aver percorso quarantadue chilometri di cui gli ultimi sei, da Erve al traguardo, su un sentiero di montagna con un dislivello di quasi seicento metri. Da sottolineare, inoltre, che la partenza avviene a Monza a 162 metri di altitudine. Eppure, la fatica e i possibili imprevisti non scoraggiano i partecipanti. Al contrario, li motivano ad arrivare al traguardo perché, dicono tutti, raggiungere la vetta è un’emozione che ti resta dentro il cuore per tutta la vita.

«La Monza-Resegone - sottolinea il presidente della Sam Enrico Dell’Orto - è davvero un evento unico perché significa sentimenti, fatica, amore. In una sola parola è vita». Anche quest’anno saranno assegnati alcuni trofei per i migliori tempi che costituiscono una sorta di corsa nella corsa: il 4° Trofeo Gruppo Bancario Credito valtellinese per il tratto Monza-Erve, il 7°Trofeo Officine Locati per il tratto Erve-Capanna Monza e il 15° Trofeo Sam Livio Malegori per la squadra più giovane.

Monza Monza Resegone 2018

Monza Monza Resegone 2018
(Foto by Fabrizio Radaelli)

«Questa prova -afferma l’assessore monzese allo sport Andrea Arbizzoni - trasmette un forte messaggio di promozione dello sport. Una gara da vincere con la testa in cui occorrono determinazione e costanza per arrivare fino in fondo». Ad appassionarsi alla gara, che è gemellata con la Maratona della Valle Intrasca del Cai Verbano, non sono solo i concorrenti ma anche i tantissimi spettatori che si allineano, alcuni fino a notte inoltrata, lungo il tragitto. A Monza splendido il colpo d’occhio lungo la via Vittorio Emanuele che si trasforma in un festoso percorso di gara.

Lo scorso anno aveva trionfato la squadra dell’Atletica Desio che arruolava tre forti atleti di origine maghrebina: Nasef, Manaarouf e Zitouni che impiegarono 3h08’53” per arrivare sul Resegone. Il record assoluto della Mo-Re appartiene, però, alla squadra della ME.PA Assicurazioni Monza che nel 2015 vinse con Gualdi, Buccilli e lo stesso Nasef in 2h55’01”. Il programma di avvicinamento alla corsa prevede per stasera alla Candy Arena il ritiro degli zaini contenenti gli indumenti di ricambio degli atleti che sabato 15 giugno saranno portati in Capanna Monza attraverso il sentiero della Passata dai giovani dell’Operazione Mato Grosso della Val Imagna che, anch’essi snobbando la fatica, se li caricheranno sulle spalle.


© RIPRODUZIONE RISERVATA