Meda, sopralluogo alla palestra della ginnastica artistica: punto sulla riqualificazione
Ginnastica artistica

Meda, sopralluogo alla palestra della ginnastica artistica: punto sulla riqualificazione

Aggiornamento post lockdown sulla riqualificazione della palestra di Meda della ginnastica artistica nazionale col sopralluogo dell’assessore regionale Martina Cambiaghi e il sindaco Luca Santambrogio.

È in corso la posa della nuova pavimentazione, mentre la sistemazione e messa a norma della ”buca” per cui Il Comune reperirà le risorse necessarie è l’ultima opera necessaria per poter rivedere pienamente operativa la palestra e riconsegnarla agli atleti. È l’aggiornamento post lockdown sulla riqualificazione della palestra di Meda della ginnastica artistica nazionale dopo il sopralluogo dell’assessore regionale Martina Cambiaghi col sindaco Luca Santambrogio.

“L’obiettivo era quello di fare il punto sullo stato dell’arte e capire se ci sono delle criticità causa Covid. L’impegno che ci siamo presi – hanno sottolineato Cambiaghi e Santambrogio – è quello di aggiornarci nella prima metà del mese di settembre. L’intento è di restituire al più presto una palestra riqualificata e ammodernata agli atleti. L’ auspicio è che ancora una volta possa formare i futuri ginnasti olimpici”.

L’assessore Cambiaghi ha presieduto con il sindaco il Collegio di vigilanza sull’Accordo di programma per la palestra, sede del centro tecnico federale della Federazione italiana ginnastica. Il sindaco ha aggiornato sullo stato di avanzamento dei lavori dello stabile di via Caduti Medesi dove, di fatto, durante il lockdown l’attività è rimasta bloccata per oltre tre mesi.

L’AdP risale al 2018 e Regione Lombardia ha stanziato un contributo a fondo perduto pari a 120.000 euro.

“La palestra di Meda è un impianto sportivo di eccellenza, la sede in cui si allenano gli atleti in preparazione di gare nazionali e internazionali e rappresenta una struttura significativa della tradizione sportiva nella disciplina della ginnastica, che tanto ha contribuito a tenere alto il prestigio sportivo in campo internazionale della Regione Lombardia”, sottolinea la Regione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA