Giro d’Italia numero 100: orari e percorso della crono Monza-Milano
Monza01 Panoramica aerea dell'autodromo di Monza

Giro d’Italia numero 100: orari e percorso della crono Monza-Milano

La virtuale maglia nera metterà in movimento i pedali alle 13.10. Sarà quello il momento in cui scatterà la Monza-Milano, ultima tappa del Giro d’Italia 2017, domenica 28 maggio. I dettagli della corsa rosa numero 100 prendono forma: orari e percorso.

La virtuale maglia nera metterà in movimento i pedali alle 13.10. Sarà quello il momento in cui scatterà la Monza-Milano, ultima tappa del Giro d’Italia 2017, domenica 28 maggio. I dettagli della corsa prendono forma e danno un timing preciso alla decisiva cronometro individuale che dall’autodromo scatterà per inseguire la linea dell’arrivo e il “trofeo senza fine”, simbolo di un Giro che quest’anno taglia il suo centesimo traguardo.

LEGGI Giro d’Italia numero 100: quattro maglie speciali, una è per la tappa Monza-Milano

Nella 21esima e ultima frazione della Corsa rosa, l’ultimo in classifica partirà quindi dal rettilineo dell’autodromo per un giro di pista e, attraverso la pit-lane e i box, l’uscita nel Parco dopo 5,6 chilometri. Il percorso imbocca poi viale Cavriga, viale Brianza e via Appiani. Da qui si correrà in direzione di via Borgazzi e poi Sesto San Giovanni, attraversando quindi viale Italia, viale Monza, corso Buenos Aires, corso Venezia e raggiungere piazza Duomo attraverso via Larga. Sotto la Madonnina, la maglia rosa del Giro d’Italia 2017 ci arriverà 27,6 chilometri dopo la partenza da Monza.

E dopo essersi lasciata alle spalle il primo intertempo di viale Cavriga, dopo 8,9 chilometri, e il successivo su viale Italia di Sesto, al chilometro 17,5.

Questi i dettagli della giornata decisiva del prossimo Giro d’Italia, resi noti a inizio settimana da Rcs. Monza vedrà l’ultimo corridore partire dall’autodromo alle 17.10 e giungere a Milano approssimativamente mezzora dopo, calcolando una media attorno ai 55 orari. Due minuti dopo in caso di andatura sui 51 chilometri l’ora.

«Quella del Giro d’Italia sarà un’occasione importante per far conoscere le nostre bellezze - ha spiegato il due volte campione del mondo Gianni Bugno - Da monzese, mi auguro che il Giro possa aiutare il turismo dell’intera zona a crescere».
Le parole di Bugno arrivano proprio a margine dell’accordo che Rcs, organizzatore del Giro, ha stretto con Regione Lombardia. Una partnership lunga tutta le 21 tappe dell’edizione numero 100, come è stato detto domenica a Milano in Bit, la fiera del turismo.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA