Giocatori positivi al Covid nella Roma, salta il ritorno in campo dell’Inter U18 di Chivu sul campo di Nova
Mister Chivu, al centro, con lo staff dell’Inter e quello della Polisportiva

Giocatori positivi al Covid nella Roma, salta il ritorno in campo dell’Inter U18 di Chivu sul campo di Nova

A causa di alcuni giocatori della roma positivi al Covid, è saltato il ritorno in campo dell’Inter under 18 allenata da Cristian Chivu sul campo di Nova Milanese.

Un altro debutto saltato per l’Inter under 18 sul campo novese di via Brodolini. Era già successo ad ottobre. Ed è successo di nuovo. Domenica 7 marzo, i ragazzi allenati da mister Cristian Chivu avrebbero dovuto riprendere il campionato sospeso da mesi. Le partite casalinghe si giocano tutte sul campo di Nova Milanese dove i giovani nerazzurri hanno ripreso ad allenarsi da due settimane in virtù di un accordo stipulato tra la società nerazzurra e il Comune. Poi la chiamata che non ti aspetti: la partita era stata sospesa e rimandata a data da destinarsi perché nelle file della Roma alcuni giocatori erano risultati positivi al Covid-19.

La storia si ripete, quindi. Ad ottobre, esattamente il 18, si sarebbe dovuta svolgere la partita d’esordio contro il Parma. In quell’occasione un membro dello staff era risultato positivo. Tutto rinviato. «Ci spiace – ha commentato il sindaco Fabrizio Pagani – per questo nuovo rinvio, per noi era un’occasione importante anche per testare il campo e gli spogliatoi rimessi a nuovo». Niente partita, quindi, sul campo verde, ma i giovani nerazzurri allenati da Cristian Chivu domani si alleneranno sul campo sintetico. «Era tutto pronto – ha sottolineato Michele Piemontese del direttivo della Polisportiva che si occupa dell’apertura del centro in attesa di bando – in settimana erano venuti membri dello staff dell’Inter per la sanificazione degli spogliatoi, sulle porte erano già stati affissi i cartelli di identificazione degli spazi». Insomma, debutto rinviato. Ancora una volta. Ma solo rinviato. Si spera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA