F1, Gp d’Italia 2020 a porte chiuse: come funziona il rimborso dei biglietti
Autodromo di Monza

F1, Gp d’Italia 2020 a porte chiuse: come funziona il rimborso dei biglietti

Il Gp d’Italia 2020 a Monza si conferma a porte chiuse e l’autodromo nazionale comunica come ottenere il rimborso dei biglietti venduti fino a ora. Che è previsto a partire da ottobre 2020.

Il Gp d’Italia 2020 a Monza si conferma a porte chiuse e l’autodromo nazionale comunica come ottenere il rimborso dei biglietti venduti fino a ora.

“I biglietti già acquistati saranno rimborsati per l’intero valore del prezzo facciale riportato sugli stessi - fanno sapere gli organizzatori - Gli acquirenti riceveranno via e-mail nelle prossime ore una comunicazione con le diverse modalità di rimborso, in base al canale attraverso il quale sono stati comprati i biglietti”.

Sul sito si legge che i rimborsi saranno attivati a partire dal mese di ottobre 2020 e non si coprono le commissioni applicate direttamente ai clienti dalle piattaforme di biglietteria abilitate, come TicketOne e Platinium Group (Monzanet).

Ecco come funziona.

Canali web ufficiali: “I clienti che hanno acquistato il biglietto attraverso i canali ufficiali web monzanet.it e ticketone.it riceveranno automaticamente il rimborso, mediante riaccredito diretto sulla carta di credito utilizzata in fase di acquisto. Non è necessario per il cliente inoltrare alcuna richiesta o accedere ad alcuna procedura”.

Punti vendita convenzionati, compreso Autodromo: “I clienti che hanno acquistato il biglietto presso un punto vendita della rete fisica di esercizi convenzionati inclusi i punti vendita situati presso l’Autodromo Nazionale Monza, devono richiedere il rimborso compilando in tutte le sue parti il modulo online disponibile alla pagina rimborso.info. allegando copia del biglietto. Tale richiesta va inoltrata improrogabilmente entro e non oltre il 15 settembre 2020. L’accredito del rimborso verrà effettuato tramite bonifico bancario sulle coordinate indicate dal cliente nel predetto modulo di richiesta di rimborso. Si precisa che non saranno prese in considerazione richieste inoltrate dopo tale data e/o con modalità diverse da quanto indicato. Il servizio è attivo dal 3 agosto 2020”.

Piattaforma b2b: “Gli operatori professionali e i rivenditori che hanno acquistato biglietti attraverso la piattaforma b2b, riceveranno specifica comunicazione sulle modalità di rimborso a loro destinate”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA