Ciclismo, ecco la classica di Lissone: presentata  la Coppa Agostoni numero 73
Presentazione a Milano della Coppa Agostoni di ciclismo - foto Carlo Monguzzi

Ciclismo, ecco la classica di Lissone: presentata la Coppa Agostoni numero 73

Presentata a Palazzo Lombardia l’edizione numero 73 della Coppa Agostoni di ciclismo in programma il 14 settembre con partenza e arrivo a Lissone. In gara Elia Viviani, Giulio Ciccone e i corridori under 23 in procinto di partecipare ai campionati del mondo su strada in Inghilterra.

Elia Viviani e Giulio Ciccone in gara alla Coppa Agostoni di Lissone. È stata presentata martedì 10 settembre, e come da tradizione in una autorevole cerimonia ospitata al Belvedere-Enzo Jannacci di Palazzo Pirelli di Milano, la Challenge Trittico Regione Lombardia di ciclismo: Coppa Agostoni, Coppa Bernocchi e Tre Valli Varesine. Lo Sport Club Mobili Lissone, sodalizio organizzatore dell’Agostoni, al Pirellone era rappresentato dal presidente Silvano Lissoni e da svariati dirigenti e collaboratori. Presente il sindaco Concetta Monguzzi, gli assessori e Apa Confartigianato Lissone con gli artigiani autori dei Trofei d’autore. La corsa intitolata al pioniere del ciclismo Ugo Agostoni e valida come Giro delle Brianze (quelle di Monza e Lecco) è giunta all’edizione numero 73; anche quest’anno è abbinata al Gran Premio Banco BPM.

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, l’assessore allo sport e alle Politiche giovanili Martina Cambiaghi e Antonio Rossi, sottosegretario Grandi Eventi Sportivi Regione Lombardia, si sono complimentati con Silvano Lissoni e i suoi collaboratori per l’impegno profuso a favore del ciclismo in generale, non solo della Coppa Agostoni.

«Il ’Trittico’ e’ tra gli appuntamenti più importanti del ciclismo, nella storia hanno scritto il loro nome grandi campioni, tra cui il grandissimo Felice Gimondi. Spero, che anche l’edizione 2019, sia una grande festa di pubblico e di sport», ha detto il presidente Fontana.

«Una delle manifestazioni più importanti in Lombardia - ha confermato l’assessore Cambiaghi - per l’alto livello dei partecipanti e per la possibilità di dimostrare come lavoriamo in sinergia tra istituzioni, società sportive e tessuto produttivo. Una vetrina nel mondo per le nostre eccellenze. C’è tanta dedizione e lavoro dietro a queste tre manifestazioni, che coinvolgono sindaci societa’ sportive e tanti appassionati lungo le strade. Un modello significativo da esportare, una macchina organizzativa importante a cui vanno i nostri auguri per un grande risultato».

L’evento si terrà sabato 14 settembre e, tra gli altri, correrà anche la Nazionale italiana del supervisore Davide Cassani (presente al vernissage del Trittico) e del ct degli under 23 Marino Amadori.
L’Italia della Coppa Agostoni 2019 comprenderà poi i professionisti Elia Viviani, campione d’Europa degli stradisti e oro olimpico nell’omnium, Giulio Ciccone, maglia gialla al recente Tour de France, primo classificato nel tappone col Mortirolo al Giro d’Italia, e il piemontese Filippo Ganna, campione d’Italia della cronometro individuale trionfatore nell’arco di 4 anni in tre edizioni del Mondiale dell’inseguimento individuale.

Inoltre i tecnici Cassani e Amadori schiereranno a Lissone dei corridori under 23 in procinto di partecipare ai campionati del mondo su strada in Inghilterra. La gara con partenza e arrivo a Lissone si svolgerà sulla distanza di 195,500 chilometri. Nella fase nevralgica i protagonisti dovranno ripetere per 4 volte il circuito collinare, 24,500 chilometri, comprendente le scalate a Sirtori, Colle Brianza, e Lissolo, per poi fare rotta verso l’arrivo nel cuore di Lissone, ovvero in via Matteotti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA