Ciclismo, all’autodromo c’è la 12 ore Cycling marathon: in bici dal tramonto all’alba
Monza, la 12 ore Cycling Marathon (Foto by Fabrizio Radaelli)

Ciclismo, all’autodromo c’è la 12 ore Cycling marathon: in bici dal tramonto all’alba

Nella notte tra il 3 e 4 giugno l’autodromo nazionale di Monza torna a ospitare la 12 ore Cycling Marathon, gara notturna per chi ama le sfide in bicicletta quest’anno alla terza edizione.

Nella notte tra il 3 e 4 giugno l’autodromo nazionale di Monza torna a ospitare la 12 ore Cycling Marathon, gara notturna per chi ama le sfide in bicicletta quest’anno alla terza edizione. E a sette giorni dalla tappa conclusiva del Giro d’Italia numero 100.

Dopo il lancio del 2014 con il Warm-Up e il successo delle prime due edizioni (giugno 2015 e giugno 2016) è tutto pronto per una nuova notte di sport e divertimento da vivere dal tramonto all’alba. Una dodici ore illuminata solo dalla luna e dalle luci delle biciclette per percorrere il circuito più veloce al mondo.

“Per scendere in pista sull’asfalto di Monza è necessario avere voglia di nuove sfide e spirito di avventura, ci rivolgiamo agli appassionati di qualsiasi sport, non solo agli specialisti di ciclismo ma a chiunque sia in cerca di nuovi traguardi - spiegano gli organizzatori - La gara si correrà a staffetta quindi non pedalerete 12 ore consecutive ma, a meno che facciate parte degli impavidi solitari, dividerete l’impegno in turni con i vostri compagni di squadra. Dovrete essere pronti per vivere un’esperienza fuori dal comune, pedalare immersi in un bellissimo parco secolare, avvolti dal silenzio e dal buio della notte: sensazioni che non scorderete facilmente”.

Monza, la 12 ore Cycling Marathon

Monza, la 12 ore Cycling Marathon
(Foto by Fabrizio Radaelli)

È necessario essere provvisti di bici da corsa (anche a scatto fisso), luci anteriori e posteriori, casco, avere 16 anni compiuti ed essere in possesso del tesseramento FCI. Le squadre che gareggeranno a staffetta possono essere composte da 2, 4, 8 persone e saranno divise nelle categorie: maschile, femminile e mista; per i solitari sono previste corsie preferenziali e servizi dedicati. L’ingresso per pubblico, accompagnatori e staff di supporto è gratuito.

Si corre per 12 ore dalle 8 di sabato sera alle 8 di domenica mattina. Ma la 12H Cycling Marathon è soprattutto una sfida. Radio Deejay si conferma partner dell’evento, mentre per il programma di “pedala solidale” partecipano le onlus Adisco Piemonte con le professioniste del team Servetto, Fondazione AriSLA che, supportata da Bouty e Coop Lombardia, schiererà 60 iscritti tra cui l’ex professionista Noemi Cantele e la show girl Justine Mattera e Wamba che ha coinvolto tra gli altri il triathleta Ivan Risti.

La presentazione su Sky


© RIPRODUZIONE RISERVATA