Calcio, serie D: il Seregno sconfitto si arrabbia con l’arbitro - VIDEO
Calcio, Seregno: Romeo e La Camera in azione a metà campo (Foto by Paolo Colzani)

Calcio, serie D: il Seregno sconfitto si arrabbia con l’arbitro - VIDEO

VIDEO - Brutto pomeriggio per il Seregno sconfitto 2-0 a Caronno Pertusella sotto la neve. In casa brianzola, alla fine, dito puntato contro l’arbitro.

Brutto pomeriggio per il Seregno. Non è bastata una prestazione su buoni livelli per tornare da Caronno Pertusella con un risultato positivo in tasca. La formazione brianzola, in un match disputato sul sintetico e sotto la neve, è uscita sconfitta 2-0, risultato che l’ha punita oltremisura per quel che si è visto nei 90’ di gioco.

In casa azzurra, il dito al termine è stato puntato contro l’arbitro Picchi di Lucca, protagonista di molte decisioni poco convincenti e mal coadiuvato dagli assistenti Picciché di Trapani e Mongiovì di Agrigento. La prima protesta è stata registrata al 28’, quando Artaria su un cross di La Camera è stato affossato da Costa, ma il fischietto toscano ha sorvolato. Appena 4’ più tardi, Pavan ha deviato in corner sulla linea un colpo di testa a botta sicura di Capelli, con Barlocco ormai fuori causa. La ripresa è stata introdotta nell’immediato da un gol dei padroni di casa annullato a Pavan, per una dubbia posizione di fuorigioco.
Al 7’, Picchi ha invece decretato il rigore dopo un contatto nell’area seregnese tra Gritti e Pittarello, stupendo un po’ tutti in campo ed in tribuna. Dal dischetto Corno ha freddato Lupu, interrompendo la sua serie di tre massime punizioni consecutive neutralizzate. Al 21’ gli ospiti sono andati vicini al pari con Ampollini, che dal fondo ha centrato la traversa. I varesini hanno poi calato il sipario al 33’ sempre con Corno, che di testa ha concretizzato nella sua personale doppietta un traversone di Roveda dall’out mancino.

Nel finale, Picchi ha perso definitivamente la trebisonda, espellendo dalla panchina azzurra prima il tecnico Ardito e l’amministratore delegato Fraschini, in coda ad un conciliabolo che ha dato la misura della sua insicurezza ed in cui è parso tutt’altro che certo di quel che stava facendo, e poi Fautario, che secondo i seregnesi stava battibeccando con l’allenatore di casa Mazzoleni, contro cui non sono stati adottati provvedimenti.

Caronnese-Seregno 2-0
Marcatore: 7’ st Corno (C) rig, 33’ Corno (C)

Caronnese: Barlocco; Braccioli, Costa, Pavan, Baldo (24’ st Barbera); Rinaldi, Di Munno, Gattoni; Corno (46’ st Manti), Pittarello (31’ st Piraccini), Villanova (24’ st Roveda). A disp.: Minerva, Mandracchia, Azzini, Perotti ed Albu. All.: Mazzoleni
Seregno: Lupu; Marchio, Mapelli, Gritti, Fautario (13’ st Grandi), Pribetti (13’ st Ampollini); Bonaiti, La Camera, Romeo (31’ st Signorelli); Capelli, Artaria. A disp.: Sanvito, Testini, Fasoli, Fumagalli, Esposito e Borgoni. All.: Ardito.

Arbitro: Picchi di Lucca
Note:
ammoniti Bonaiti (S), Pavan (C), Gattoni (C), Pribetti (S) e Grandi (S); espulsi Ardito (all. S) e Fraschini (ad S) al 45’ st per proteste, Fautario (S) dalla panchina al 48’ st sempre per protese. Recuperi: 1’ pt, 4’ st.


© RIPRODUZIONE RISERVATA