Calcio, per il Seregno è ora di pensare al futuro e alla panchina di Andreoletti
Calcio, Seregno: Matteo Andreoletti (Foto by Paolo Colzani)

Calcio, per il Seregno è ora di pensare al futuro e alla panchina di Andreoletti

Il Seregno perde anche l’ultima partita della stagione a casa di un Bolzano che comunque retrocede in Eccellenza. Ma la testa è già al prossimo anno con gli occhi puntati sulla panchina di mister Matteo Andreoletti (confermati?). Si saprà tutto mercoledì 10 maggio.

Inglorioso finale di una stagione amara per il Seregno, per cui l’obiettivo della vigilia non era certo il nono posto che è stato conquistato. A Bolzano, nell’ultimo turno del girone B del campionato di serie D, gli azzurri hanno ceduto 3-1 alla Virtus, che nonostante l’affermazione è retrocessa comunque in Eccellenza.

In formazione largamente rimaneggiata, con ben sette Under 21 nell’undici di partenza, i brianzoli sono stati rapidamente piegati dalla rete di Mohamed Majidi nella prima frazione e dalla doppietta di Lukas Hofer a cavallo dell’intervallo, prima della marcatura della bandiera, realizzata a poco più di un quarto d’ora dal termine da Giovanni Scampini su rigore.

Il kappaò è stato tuttavia archiviato in fretta dall’ambiente, la cui attenzione è indirizzata ormai per intero alla prossima annata. Mercoledì 10 maggio, al centro sportivo Seregnello di via Platone, la società svelerà i suoi piani: la sorpresa potrebbe arrivare dalla panchina, sulla quale è probabile che continui a sedere Matteo Andreoletti. Il ventottenne bergamasco, dato recentemente per partente in direzione Inveruno, ha infatti convinto con il suo operato sul campo il neo direttore Marco Prosperpio, che domenica ha seguito per la prima volta in trasferta la squadra, e il suo ottimo rapporto con il presidente Carmine Castella potrebbe fare il resto. Tanto più che un progetto imperniato sui giovani, con l’ambizione della permanenza nella categoria, sembra l’ideale per un suo rilancio e una sua valorizzazione.

Virtus Bolzano-Seregno 3-1

Marcatori: 16’ pt Majdi (V), 30’ Hofer (V); 2’ st Hofer (V), 29’ Scampini (S) su rigore.

Virtus Bolzano: Tenderini; Debiasi, Kiem, De Simone, Clementi; Niang; Timpone (31’ st Koni), Majidi, Cremonini, Bustamante (44’ st Bounou); Hofer (25’ st Perri). A disp: Masha, Padovani e Coulibaly. All.: Lomi.

Seregno: Bardaro; Cusaro, Merli Sala, Terminello (38’ pt M. Castella); Romano (17’ st Negri), Scampini, Romeo, Arca; Curia, Lillo (1’ st Cutuli), Calmi. A disp.: Aiolfi, Moretto, Visigalli e Beccalli. All.: Andreoletti.

Arbitro: Cattaneo di Civitavecchia.

Note: ammoniti Niang (V) e Scampini (S). Corner: 4-2 per la Virtus Bolzano. Recuperi: 2’ pt, 3’ st.


© RIPRODUZIONE RISERVATA