Calcio, il Seregno ha scelto l’allenatore: Alberto Mariani per il ritorno in serie C
Alberto Mariani, nuovo allenatore del Seregno

Calcio, il Seregno ha scelto l’allenatore: Alberto Mariani per il ritorno in serie C

Il tecnico romano, già tecnico delle giovanili della Lazio e mister in seconda alla Salernitana, prende il posto di Carlos França. Il direttore generale Ninni Corda: «Molto preparato e umile, trovare l’intesa con lui è stato facile»

Sarà Alberto Mariani a guidare il Seregno al ritorno sul palcoscenico della serie C, atteso da ben 43 anni. Ad una settimana di distanza dall’avvio del ritiro, in svolgimento tra Arona, dove la squadra sta pernottando, e Dormelletto, dove invece si allena, la società presieduta da Davide Erba ha ufficializzato la nomina del romano come nuovo tecnico, al posto di Carlos França, congedato una decina di giorni fa. Nato nella capitale il 3 novembre 1962, Mariani è un allenatore di lunghissimo corso, avendo alle spalle le esperienze con la Viterbese Under 19, le giovanili della Lazio, le giovanili dell’Alessandria, l’Under 19 del Grosseto, l’Ascoli (come allenatore in seconda della prima squadra), la Salernitana (prima con l’Under 19 e poi come allenatore in seconda della prima squadra), il Chieti, ancora la Salernitana (prima con l’Under 19 e quindi come responsabile del settore giovanile), il Rieti ed il Città di Cerveteri, che nell’ultima stagione, da subentrato, ha guidato al terzo posto nel campionato laziale di Eccellenza. Molto felice è apparso il direttore generale Ninni Corda: «Abbiamo scelto Mariani perché si tratta di un allenatore molto preparato, umile, con voglia di fare bene ed un bagaglio di conoscenza della categoria importante. Trovare l’intesa con lui è stato facile ed anche il presidente Davide Erba è soddisfatto di questa operazione. Siamo convinti che Alberto possa aiutarci in modo concreto a regalare alla società ed alla piazza di Seregno quelle soddisfazioni che meritano, nel solco di quel progetto di crescita che, ormai, abbiamo delineato più volte». Di suo, Mariani, che in Brianza lavorerà con uno staff composto dal vice Roberto Cau, dal preparatore dei portieri Sabino Oliva e dal preparatore atletico Luca Lancioni, si è espresso così: «Ho parlato con il presidente e con il direttore e, da neo promossa, dobbiamo cercare di raggiungere il prima possibile i punti per ottenere la salvezza, dando tutto per la maglia e lasciando fino all’ultima goccia di sudore in campo. Il fatto che la squadra sia un cantiere aperto non mi preoccupa. Il direttore sa bene dove intervenire. Io penserò solo al campo, mettendo tutto a disposizione dei ragazzi». Mariani esordirà in panchina giovedì 5 agosto, alle 17, nell’amichevole a Dormelletto contro l’Asti.

P. Col.


© RIPRODUZIONE RISERVATA