Calcio, assemblea Lega di C: decise le promozioni, Monza in B, nessuna retrocessione
Monza Juventus under 23 1 - 2 (Foto by Fabrizio Radaelli)

Calcio, assemblea Lega di C: decise le promozioni, Monza in B, nessuna retrocessione

L’assemblea della Lega di C nel pomeriggio di giovedì 7 maggio ha raggiunto un accordo sull’esito del campionato: decise le tre promozioni in serie B delle squadre in vetta ai gironi, tra cui il Monza, e nessuna retrocessione. Per l’ufficialità serve la ratifica del Consiglio federale.

L’assemblea della Lega di C nel pomeriggio di giovedì 7 maggio ha raggiunto un accordo sulla proposta di bloccare i campionati, a causa dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus. Alla luce di questa decisione, ha trovato un accordo sulla promozione in serie B delle tre squadre prime in classifica, a cominciare dal Monza, che al momento dello stop dopo 27 giornate aveva 16 punti di vantaggio sulla seconda (la Carrarese) e 18 sulla terza (il Renate), per proseguire con il Vicenza, al comando nel girone B e della Reggina, che guidava il girone C davanti al Bari. È stato anche deciso il blocco delle retrocessioni in sere D e dei ripescaggi dalla D (ma non le 9 promozioni). Si è molto discusso sulla quarta promozione in B. Dopo votazione, verrà richiesto il riconoscimento del merito sportivo (23 voti contro i 16 di chi puntava a giocare i playoff con i protocolli). Il favorito adesso è il Carpi.

Il Monza può iniziare i festeggiamenti per il ritorno in B dopo 19 anni. Perché tutto diventi ufficiale sarà necessario attendere soltanto la ratifica da parte del Consiglio federale, che era in programma per l’8 maggio, ma che è stato rinviato. Resta da capire quale serie B attende il Monza: se quella tradizionale oppure una tutta nuova, con 40 squadre divise in due gironi. La Lega di C ha manifestato un comprensibile e assoluto no alla novità, giudicata irricevibile, ma i giochi restano aperti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA