Buon compleanno Giovanni Trapattoni, 82 anni per il mito del calcio (partito da un campo in  Brianza)
DESIO Giovanni Trapattoni sulla panchina del Gs Santi Pietro e Paolo nel 2015

Buon compleanno Giovanni Trapattoni, 82 anni per il mito del calcio (partito da un campo in Brianza)

È un coro di auguri per il compleanno numero 82 di Giovanni Trapattoni, nato a Cusano Milanino il 17 marzo 1939. Il giorno di San Patrizio e del Trap.

L’Inter, la Juve e la rivale storica Fiorentina, la nazionale italiana, l’account ufficiale degli irlandesi all’estero, decine di tifosi: è un coro di auguri per il compleanno numero 82 di Giovanni Trapattoni, nato a Cusano Milanino il 17 marzo 1939. Il giorno di San Patrizio e del Trap, da festeggiare ancora in zona rossa. Anche se non come nel lockdown del 2020, “un compleanno insolito”, l’aveva definito invitando tutti a “cercare di rimanere in forma” e mettendo in guardia dagli stli di vita scorretti.

Una grande dimostrazione d’affetto per uno dei giocatori e allenatori che hanno fatto la storia del calcio conquistando il rispetto dei tifosi al di là del colore della maglia. Una storia sportiva personale cominciata in Brianza, a Varedo, al campo della Snia e passata subito dal Milan dove c’era Gigi Radice, di Cesano Maderno e il futuro allenatore del Monza in serie B. In Brianza, alla Caratese, aveva scoperto Moreno Torricelli, lanciato nel ’92 nella Juve (e poi a Firenze). E in Brianza ha partecipato a numerosi eventi dedicati alle scuole calcio e al sociale. Lasciando ogni volta il segno. Come quella volta che diventò “allenatore” del Gs Santi Pietro e Paolo di Desio partecipando alla festa patronale e scattando una foto seduto in panchina.

Compleanno Giovanni Trapattoni: in foto con il direttore commerciale del Cittadino, Fabio Latella, e il Cittadino con in prima pagina la fotografia scattata sulla panchina del gruppo sportivo Santi Pietro e Paolo di Desio

Compleanno Giovanni Trapattoni: in foto con il direttore commerciale del Cittadino, Fabio Latella, e il Cittadino con in prima pagina la fotografia scattata sulla panchina del gruppo sportivo Santi Pietro e Paolo di Desio


© RIPRODUZIONE RISERVATA