Basket, colpo dell’Aurora Desio: il nuovo coach è Fabrizio Frates
basket Desio Desio - Fabrizio Frates durante l'allenamento

Basket, colpo dell’Aurora Desio: il nuovo coach è Fabrizio Frates

Colpo grosso dell’Aurora Desio ‘94: il capo allenatore della prima squadra per le prossime due stagioni è Fabrizio Frates, uno dei protagonisti della pallacanestro italiana degli ultimi venticinque anni. Il progetto è ambizioso.

Colpo grosso dell’Aurora Desio ‘94: il capo allenatore della prima squadra per le prossime due stagioni è Fabrizio Frates, uno dei protagonisti della pallacanestro italiana degli ultimi venticinque anni. Frates ha firmato il contratto domenica mattina e per lui si tratta di un esordio assoluto in serie B.

Ma rappresenta il primo passo della società verso il ritorno in categorie di un passato ormai troppo lontano, quando Desio – con la prima Aurora – calcava i campi di A2 fino alla A1 (per due stagioni, l’ultima nel ’93-’94). Un salto in alto dopo essersi affermata come punto di riferimento a livello giovanile (“25 finali nazionali e otto titoli regionali dal ’95 a oggi”, riporta con orgoglio il sito ufficiale).

«Questo è il primo passo verso un’ulteriore sviluppo della società, che è ora impegnata nel creare un consorzio di aziende partner per supportarne la crescita, attraverso l’eccellenza del settore giovanile ed investendo nelle risorse del territorio – ha commentato il presidente Ivan Papaianni - Ringrazio i nostri sponsor Rimadesio e Banco Desio e tutti gli altri partner commerciali, senza i quali operazioni di questo tipo non sarebbero possibili».

Frates, classe ’59, ha una Coppa Korac con Cantù e una Coppa Italia a Treviso in curriculum insieme ai successi con Arese, Reggio Emilia e Caserta e all’impegno con la Nazionale italiana; debutterà in serie B dopo una serie di stagioni poco fortunate in serie A e l’ultima in LegaDue a Verona.

“La logica della scelta? Un progetto serio, societario e di pallacanestro. Tra gente che conosco, che mi ha cercato con entusiasmo, mi ha voluto con forza e mi ha aspettato – ha detto nella prima intervista alla Lega nazionale pallacanestro, in cui ha ricordato di essere già stato a Desio nel 1983 come vice - Hanno aspettato che mi convincessi ad accettare una Serie B, dove non ho mai allenato. Non conosco il campionato, gli allenatori, i giocatori. Sono lo studente Fabrizio Frates».

:


© RIPRODUZIONE RISERVATA