Arcore è pronta: il mito Gilera rivive col Raduno internazionale di giugno
Gilera schierate per la conferenza stampa di presentazione del Raduno internazionale

Arcore è pronta: il mito Gilera rivive col Raduno internazionale di giugno

È tutto pronto per accendere i motori e far rivivere il mito della Gilera per le strade di Arcore. Il registro storico ha presentato giovedì mattina il programma del raduno internazionale, che si terrà il 13 e 14 giugno.

È tutto pronto per accendere i motori e far rivivere il mito della Gilera per le strade di Arcore. Il registro storico ha presentato giovedì mattina il programma del raduno internazionale, che si terrà il 13 e 14 giugno.
«Abbiamo organizzato questo appuntamento importante per tutti i motociclisti e soprattutto per i gileristi unendo la tradizione e l’innovazione - ha spiegato la segretaria del registro Daniela Confalonieri - Infatti inizieremo a radunarci sabato alle 9 nel parco di Villa Borromeo. Alle 11.30 apporremo in via Casati la targa commemorativa per i 100 anni della Gilera ad Arcore e nel pomeriggio andremo al museo nazionale della Scienza e della Tecnica per visitare l’esposizione di tutti i mezzi di trasporto che hanno caratterizzato la storia dell’uomo. In serata a partire dalle 19.30 ci sarà un happy-hour in Villa Borromeo per aggregare il più possibile le persone con la passione delle due ruote».

GUARDA 1993-2013, lo speciale del Cittadino sui vent’anni dalla chiusura dello stabilimento Gilera di Arcore

Domenica 14 giugno la manifestazione entrerà nel vivo con la sfilata vera e propria per le strade della città di Arcore verso le 10 con tappa nell’ex area industriale di via Sauro e poi l’approdo all’autodromo di Monza dove gireranno centinaia e centinaia di moto prodotte da Giuseppe Gilera.

«Arcore è la vera casa della Gilera e non possiamo che ringraziare questo territorio che ha accolto il suo fondatore addirittura nel 1914 dalla ditta Bestetti - ha affermato il presidente del registro storico Massimo Lucchini Gilera, nipote del fondatore - In questi due giorni di festa si potrà ammirare la VL500 ovvero la moto più vecchia in circolazione che risale al 1922 e gli ultimi esemplari prodotti nel 1993 prima che il comparto arcorese chiudesse. Sulla pista osserveremo anche un minuto di silenzio per ricordare tutti i nostri motociclisti recentemente scomparsi come Kiki Guglielminetti».

Arcore attende circa 500 gileristi e grande soddisfazione è stata espressa dall’ingegnere Eleonora Polini, che ha rilevato con il padre Alessandro il grande stabilimento Gilera che oggi ospita una quindicina di aziende. Alla conferenza hanno preso parte anche l’architetto Gianni Corbetta che ha presentato una tesi di laurea in scienze dell’architettura dal titolo “Gilera: architettura industriale. Una corsa lunga un secolo” e l’amministrazione arcorese, rappresentata dagli assessori Giuliana Perillo e Paola Palma, che sostiene l’evento.

«Facciamo un plauso al registro che sta lavorando al raduno da circa un anno» hanno detto le due esponenti di giunta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA