Convegno e torneo di volley con Upf Mb: donne dello sport sempre protagoniste
Le partecipanti al torneo di volley

Convegno e torneo di volley con Upf Mb: donne dello sport sempre protagoniste

Lo sport come veicolo di valori etici è stato il filo conduttore del convegno, che ha visto susseguirsi i contributi di tante donne del mondo dello sport, impegnate in varie discipline e in diversi ruoli. A seguire, il torneo di pallavolo promosso sempre da Upf in collaborazione con la Gso Regina Pacis e il Centro Islamico di Mb. In campo sei squadre formate da ragazze e giovani mamme da tutta la Brianza. Ha vinto l’Oratorio Duomo.

Lo sport al femminile: valori, impegno e fair play. Insomma, quando le donne scendono in campo (o in piscina, in pista, su una pedana...) sono capaci di mostrare determinazione, ma al tempo stesso un rispetto dell’avversario che è patrimonio condiviso. E che sia sport, o vita di tutti i giorni, il rispetto dell’altro è alla base di tutto. Parte da qui, da questa considerazione, la scelta di Upf, Universal peace federation di Monza e Brianza, di dedicare ogni anno un convegno e un torneo all’universo femminile, per parlare di rispetto e integrazione.

E ancora una volta la scelta si è rivelata giusta. Lo sport come veicolo di valori etici è stato il filo conduttore del convegno, condotto dalla giornalista di sport Serena Scandolo e da Carlo Chierico, presidente Upf MB, che ha visto (venerdì 29 marzo al Binario 7) susseguirsi i contributi di tante donne del mondo dello sport, impegnate in varie discipline e in diversi ruoli, nel territorio brianzolo e su scala nazionale e internazionale. Tra tutte le atlete intervenute, grazie a un video, anche la campionessa mondiale e olimpionica Josefa Idem, già in passato presenta a iniziative dell’Universal peace federation.

Poi sono giunte le testimonianze di Antonella Mauri, campionessa europea e mondiale di pattinaggio a rotelle, Vissia Trovato, campionessa europea e mondiale di pugilato, Silvia Arnaboldi, atleta e allenatrice atletica leggera Forti e Liberi, Cecilia Cuscunà e Giulia Valtorta della Fiammamonza, Mariza Perucci accompagnata da alcune giovanissime giocatrici di Baskin, (basket inclusivo) di San Fruttuoso, Eleonora Bellani e Dalia Saad, giocatrici nella pallavolo Gso Regina Pacis e Francisca Cristina Martinez, allenatrice di una squadra salvadoregna di calcio femminile. Un universo di sport e impegno che ha subito proiettato verso la settima edizione del Trofeo della Pace al femminile e il torneo interetnico di pallavolo, che si è poi svolto nella giornata di domenica 31 marzo. Promosso sempre da Upf in collaborazione con la Gso Regina Pacis e il Centro Islamico di Monza Brianza, al torneo, nella palestra della scuola media Bellani di Monza, hanno partecipato sei squadre formate da ragazze e giovani mamme del territorio brianzolo. Le formazioni Oratorio Duomo, Upf Sport for Peace, Mamy Gso, Girls’Power, Centro Islamico, Gym Volley Fuxia si sono sfidate con particolare entusiasmo. Vittoria finale per la squadra dell’Oratorio Duomo. Quel che resta, però, ben oltre le sfide e non solo sottorete, è l’aver condiviso momenti di amicizia e inclusione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA