Ago ha bisogno di volontari per trasportare i malati oncologici in cura al San Gerardo
L’ospedale San Gerardo (Foto by Fabrizio Radaelli)

Ago ha bisogno di volontari per trasportare i malati oncologici in cura al San Gerardo

L’associazione è alla ricerca di collaboratori per il trasporto di malati per le sedute di chemio e radioterapia. Il candidato ideale è un giovane e vitale pensionato, desideroso di fare qualcosa per gli altri. È previsto per l’impegno anche un rimborso spese.

I volontari sono fondamentali e non bastano mai. Soprattutto se le ore messe a disposizione degli altri sono destinate a persone che affrontano gravi malattie e che necessitano di servizi puntuali. Ago, Associazione guida oncologia onlus, è impegnata in Brianza dal 1984 per dare aiuto ai malati oncologici, in varie forme: dal sostegno psicologico, con la presenza di un medico capace di alleviare i disagi del paziente operato, al call center di assistenza, sino al trasporto dall’abitazione verso le strutture sanitarie (con servizio di andata e ritorno), dove vengono effettuate le terapie radio-chemioterapiche e i controlli.

I responsabili della onlus lanciano nuovamente un appello, urgente, proprio per quest’ultimo servizio. L’associazione è alla ricerca di collaboratori per il trasporto di malati oncologici da casa verso l’ospedale San Gerardo di Monza (e viceversa) per le sedute di chemio e radioterapia. Il candidato ideale è un giovane e vitale pensionato, desideroso di fare qualcosa per gli altri. Non servono particolari requisiti per svolgere l’incarico, se non del tempo a disposizione, buona volontà e affidabilità. È previsto per l’impegno anche un rimborso spese.

«La ricerca di volontari è urgente - spiega la dottoressa responsabile, Daniela Ruffini - nella necessità di coprire uno dei servizi fondamentali offerti dalla onlus». All’interno dell’ospedale San Gerardo, con una trentina di operatori, Ago opera per i malati e le loro famiglie. La onlus nacque proprio per volere di un malato oncologico che, con la collaborazione dei medici, sentì la necessità di assistere in qualche modo gli altri pazienti. Una delle importanti intuizioni fu quella di prevedere la presenza costante in ambulatorio di un medico psicologo, capace di alleviare i disagi del paziente. Ago ha poi operato nel corso degli anni in questa direzione, seguendo i pazienti di altri comuni della Brianza: da Lissone a Biassono, Macherio, Sovico, Vedano, da Brugherio a Villasanta. E la onlus non si è più fermata, progettando sempre nuovi servizi, nella massima gratuità, per accompagnamento, ascolto telefonico e consulenza psicologia, ritiro di esami e commissioni varie. «Ora - spiega la dottoressa responsabile, Daniela Ruffini - abbiamo l’urgenza di volontari per il trasporto, che per malati e famiglie è fondamentale. Vi invitiamo davvero a contattarci e donare un po’ del vostro tempo». Gli interessanti possono rivolgersi al 339.481.24.92 .


© RIPRODUZIONE RISERVATA