F1, Morosini in pista: l’Australia è vicina. E sono in tre a giocarsi la vittoria
Max Verstappen, qui a Monza due stagioni fa, è con Daniel Ricciardo uno dei protagonisti annunciati della nuova stagione di Formula 1

F1, Morosini in pista: l’Australia è vicina. E sono in tre a giocarsi la vittoria

Dopo i test di Barcellona, Ferrari ottimista per il consumo di soft e super soft. Mercedes più a suo agio con le medie. Ma occhio alle Red Bull. A Melbourne, domenica 25, si corre per il primo podio della stagione

La stagione motoristica è alle porte. Domenica in Qatar toccherà alla MotoGP e il 25 marzo alla Formula 1 a Melbourne in Australia. Dopo i test di Barcellona si può pensare ad una battaglia a tre per i due titoli mondiali, piloti e costruttori. Barcellona ha dato un verdetto, la Ferrari usa meglio le gomme soft e super soft mentre la Mercedes si è dimostrata più a suo agio con le medie che però la Pirelli ha deciso di non fornire. Perché? Perché le gomme medie durano troppo e, penso, non sono troppo inclini a consentire spettacolo. Questa decisione parrebbe favorire la Ferrari, ma ogni sorpresa è possibile. A Maranello sono molto fiduciosi nelle loro possibilità perché a Barcellona sono state utilizzate gomme di ogni tipo senza problemi mentre la Mercedes ha avuto problemi di blistering accentuato con gomme soft e super soft, anche se non è detto che a Melbourne su pista cittadina siano necessarie grandi potenze di motore. La Ferrari partirà sabato per l’Australia così come tutte le altre squadre. I tifosi della Rossa si aspettano una SF71H molto competitiva. Lo sarà di certo in qualifica mentre sul passo se la dovrà vedere non solo con la Mercedes ma anche con la Red Bull ,che ha due piloti molto bravi e molto aggressivi come Ricciardo e Verstappen.


© RIPRODUZIONE RISERVATA