Scrivete ai vostri maestri e prof, una lettera per ricordarli e premiarli con Master Prof
Albus Silente, il mitico preside di Harry Potter, il prof dei prof

Scrivete ai vostri maestri e prof, una lettera per ricordarli e premiarli con Master Prof

Arrivano a Young le prime lettere degli studenti che ai loro insegnanti scrivono: “Non vi dimenticheremo mai”.

Ricordate la settimana dedicata a maestri e prof?

Bene, Young lanciò un invito chiedendo ai propri lettori, cioè a voi, di scrivere una lettera per uno o una dei propri insegnanti. Lo scopo? Dir loro “grazie” o dire loro qualcosa che non si è mai osato dire prima, parolacce e cattiverie escluse. Alcuni lettori di Young hanno raccolto l’invito e scritto le lettere ai propri insegnanti. Le riportiamo qui sotto.

L’idea-invito però non finisce qui, chi volesse scrivere lo faccia e spedisca la propria lettera indirizzata alla maestra/o o prof all’indirizzo young@ilcittadinomb.it.

Ecco le lettere arrivate in redazione: «Scrivo questa lettera per ringraziare i miei professori Francesca Soave, Marina Grassi, Grazia Massone, Francesca Ceglia, Flavia Fossati, Stefano Cantù, Ivano Palma e Alessandro Colombo e la preside Rita Giannuzzi.

Sono bravissimi: riescono a far appassionare noi alunni alle loro materie in un modo speciale e, anche se io sono solo in prima media, mi sembra di conoscerli già da molto tempo perché è nato davvero un rapporto profondo. In questi mesi mi sono divertita con loro: sono persone simpatiche, coinvolgenti e mi fanno sentire proprio a mio agio. Mi sento fortunata ad avere degli insegnanti così: sono guide, maestri di vita. Un grande saluto a tutti». Giulia Ruberti, 1A, Collegio della Guastalla, Monza.

«In questi tre anni alle medie ho avuto insegnanti meravigliosi. Ma in particolare la prof. Tanzi che è un insegnante brava, capace di aiutarti, comprenderti e venirti incontro.

Lei è veramente simpatica, perché in questi tre anni mi è stata di aiuto sempre. La ringrazio di tutto perché questi tre anni insieme a lei sono stati anni meravigliosi.

Un altro prof che mi ha saputo aiutare è il prof. Vitiello, di sostegno. Grazie a lui ho imparato molte cose e anche se è arrivato solo da quest’anno mi ha saputo aiutare cercando di capirmi, insegnandomi il metodo di studio e di aiuto : a capire gli argomenti che a me si possono presentare un po’ piu’ difficili. La cosa bella di loro è che hanno molta pazienza, sono comprensibili e cercano sempre di aiutarti, e se sbaglio qualcosa me lo fanno notare, giustamente, facendomi capire cosa ho sbagliato senza essere troppo presuntuosi perché loro sanno essere comunque buoni e comprenderti per tutto l’impegno. Ho cercato di andargli incontro perché nei miei confronti sono stati sempre sinceri e gentili.

Questa per me è una cosa bellissima che non dimenticherò mai perché tutte le prof e i prof sono bravi, ma loro sono quelli che mi hanno insegnato sempre a fare le cose con passione, essere sempre sinceri, cercare sempre il lato positivo che c è in te.

Questa lettera l’ho voluta scrivere per ringraziarvi di tutto quello che avete fatto per me, ho voluto scrivere soprattutto perché siete stati importanti. Quando finirà questo percorso non vi dimenticherò mai, spero sarà così anche per voi. Ringraziamo anche Il Cittadino che ha dato questa opportunità per potervi scrivere. Grazie». Marzia Ganzaroli, 3 E scuola Carlo Urbani di Muggiò.

Se pensate di avere o avere avuto insegnanti che si meriterebbero un premio, aiutateli a vincere MasterProf, che è una specie di premio Nobel dell’insegnamento. Scegliete un/una insegnante e segnalate il suo nome al sito www.masterprof.it. Tutti verranno pubblicati in ordine alfabetico, di luogo e di scuola in cui lavorano.

Il premio consiste nell’essere segnalati e nel venire raccontati per tutto quello che di straordinario si fa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA