Ragazzi, a Bologna una scorpacciata di libri, illustrazioni, giochi: anche brianzoli
L’ingresso della fiera del libro per ragazzi a Bologna (Foto by Carla Colmegna)

Ragazzi, a Bologna una scorpacciata di libri, illustrazioni, giochi: anche brianzoli

VIDEO - In fiera per la Bologna Children’s Book Fair, 61 Paesi del mondo portano i loro testi dedicati ai minori e festeggiano i cento anni di Dahl, i 400 di Shakespeare e Cervantes e la Germania

Aiuto! Che mal di colori, mal di parole, mal di forme. A Bologna ci si ammala di cose buone, sempre. Sì, perché in testa si stipano un sacco di cose meravigliosamente emozionanti e colorate.

Due tra tutte la festa allo scrittore Roald Dahl (quello della “Fabbrica di cioccolato” nato cento anni fa) e quella a Shakespeare (drammaturgo stra famoso e poeta inglese morto 400 anni fa come Cervantes, quello che ha scritto Don Chisciotte della Mancia). Le persone che si danno appuntamento ad aprile a Bologna sono sempre un po’ strane, prima di tutto perché a guardarle sembra che in fondo non vogliano crescere mai. Sì, sì, se ne possono vedere alcune con i capelli bianchi, ma vestite come bambine o bambini... o fumetti.

Comunque non sono cattive, anzi, quest’anno chi ama scrivere e disegnare per i bambini e per i ragazzi ha portato alla fiera internazionale del libro per bambini (si chiama così perché ci arrivano scrittori, editori e illustratori e traduttori da tutto il mondo, quest’anno da 61 Paesi) tante idee curiose. Un esempio? La Germania, che è il Paese ospite d’onore, è arrivata con uno stand fatto di tubi di cartone, un effetto pazzesco, sembrava, entrando, di essere in un alveare e poi ha anche permesso a tutti di lasciare il proprio disegno su pannelli con macchie di colore. Questa idea la Germania l’ha chiamata “Blob” e l’ha messa in una programma di inziative chiamato invece “Look!”.

Oltre agli scrittori, agli illustratori, agli editori e ai traduttori e agli innamorati del genere, a Bologna ci vanno anche i bambini, per fortuna, visto che la fiera li riguarda. I bambini e i ragazzi sono stati invitati dall’8 al 10 aprile, i grandi invece invitati a levare le tende il 6. A proposito di persone che lavorano per bambini e ragazzi, dalla Brianza, a Bologna è arrivata Creativamente di Concorezzo con i suoi giocattoli che insegnano tanto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA