Maturità, prima prova di allenamento per i ragazzi di quinta
Esame di maturità, partono le simulazioni

Maturità, prima prova di allenamento per i ragazzi di quinta

Simulazioni dell’esame di maturità il 19 febbraio e il 26 marzo per il primo scritto, il 28 febbraio e 2 aprile per il secondo.

La maturità si sostiene a febbraio. Pronti, via! Non serve aspettare giugno.

Dal 19 febbraio, infatti, nelle scuole gli studenti dell’ultimo anno delle superiori potranno provare a eseguire la prima e la seconda prova dell’esame di Stato.

Visto che il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha deciso di modificare l’esame di maturità, ha anche pensato che sarebbe stato utile per i ragazzi, ma anche per gli insegnanti, fare delle prove generali dei test.

Ecco allora che in quattro date nelle scuole si farà la simulazione dell’esame: il 19 febbraio e il 26 marzo per la prima prova scritta, il 28 febbraio e 2 aprile per la seconda.

La decisione è stata presa a Roma lunedì scorso e alle scuole è già arrivata una comunicazione con tutti i dettagli utili per accompagnare i ragazzi alla prova. Gli insegnanti possono quindi già pensare a come organizzare i quattro appuntamenti con la prova-esame che simulerà gli scritti di giugno. Il ministro non ha voluto riservare sorprese per le scuole, i docenti, gli studenti.

Già da novembre nelle scuole si stanno facendo incontri per spiegare come saranno i nuovi esami e per il 19 febbraio saranno pronti gli esempi da somministrare ai ragazzi.

Le tracce di prova saranno pubblicate sul sito del ministero dell’Istruzione alle 8.30 delle quattro date previste. In questo modo, in contemporanea, tutte le scuole italiane avranno i testi delle prove, proprio come succederà all’esame vero di giugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA