L’astronauta Guidoni a Young: «Turisti spaziali per ammirare la Terra»
Young navicella spaziale An illustration of NASA's Parker Solar Probe, previously known as Solar Probe Plus, en route to the sun. Credit: NASA/JHUAPL

L’astronauta Guidoni a Young: «Turisti spaziali per ammirare la Terra»

Il 2019 è un anno straordinario, ci si avvicinerà al Sole e si indagherà Marte, intanto chi vorrà potrà fare una vacanza nello Spazio. L’astronauta Umberto Guidoni ne parla con il Cittadino Young.

Un anno spaziale il 2019, nel senso che nello Spazio ci sarà parecchio traffico, le spedizioni saranno più di una. L’astronauta Umberto Guidoni ne parla con il Cittadino Young.

Il 2019 è un anno che si prospetta specialissimo. Dopo la visita sulla faccia nascosta della Luna quali saranno le attività più importanti?

Sarà un anno ricco di attività. Oltre alla missione del veicolo cinese “Chang’è4” sulla Luna, ci saranno i primi risultati dalla sonda “Parker Solar Probe” intorno al Sole e di “InSight” sulla superficie di Marte.

Per la prima volta un veicolo costruito dall’uomo si avvicinerà al Sole per studiarne gli strati esterni la cui attività può avere conseguenze anche sulla Terra. “InSight”, invece, ci darà informazioni sul sottosuolo di Marte, studiando i terremoti e misurando le temperature al di sotto della superficie: informazioni preziose per capire se Marte è composto dagli stessi materiali che hanno portato alla formazione della Terra e della nostra Luna.

L’uomo potrà scovare forme di vita, ci potranno essere turisti spaziali o è ancora presto?

Dopo il “pensionamento” dello Space Shuttle gli astronauti americani hanno potuto raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale pagandosi il volo sui veicoli russi Soyuz. Il 2019 sarà l’anno in cui torneranno a viaggiare su veicoli “made in USA”. A giugno dovrebbe aver luogo la missione della nuova capsula “Dragon”, della Space X, con a bordo gli astronauti Doug Hurley e Bob Behnken. In seguito, sarà pronta anche la capsula “Starliner” della Boeing.

Potrebbe essere anche l’anno dei primi voli commerciali della Virgin Galactic che utilizza un veicolo capace di raggiungere 100 km di altezza.

Durante un volo di circa mezz’ora, i turisti spaziali potranno ammirare la Terra e provare, per qualche minuto, l’assenza di peso come gli astronauti in orbita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA