Jihadista e sciarpata, le parole dell’anno nuovo
Nel nuovo vocabolario ci saranno parole entrate ormai nell’uso quotidiano dell’italiano, anche se sono straniere, qui nell’illustrazione di Stefano Misesti

Jihadista e sciarpata, le parole dell’anno nuovo

Il vocabolario Zingarelli aggiunge nell’edizione del 2016 dei termini prima mai inseriti in un dizionario. Come Jihadista e sciarpata, ma anche supercazzola e tiki-taca. Scopriteli con il Cittadino Young.

Il vocabolario è un librone, o un dischetto, o un sito, dal quale si può attingere un’informazione che riguarda una parola. Il vocabolario, in qualunque forma esso sia, spiega cosa vuol dire una parola, qual è il suo significato. Per esempio cosa vuol dire automobile, o cattivo, oppure telefono, o cellulare oppure jihadista.
Ecco, l’ultima parola, Jihadista, fino a pochi giorni fa sulla maggior parte dei vocabolari non c’era. Ora, uno dei vocabolari più antichi e famosi, si chiama Zingarelli, lo ha inserito, insieme a più di 500 nuove parole.L’anno prossimo, se cercherete la parola jihadista sullo Zingarelli la troverete. Nicola Zingarelli diventò famoso proprio per il suo vocabolario; egli cominciò a scriverlo nel 1912, nel 1917 pubblicò il primo e si occupò delle altre edizioni fino al 1935, quando morì.

Nel nuovo Zingarelli, oltre a “jihadista” - parola fa riferimento alla guerra santa, jihad, condotta fondamentalisti islamici contro gli infedeli - ci saranno nuove parole come: telepedaggio, capocurva, complottista, pentastellato, cooking show, sfanalare, cogenitore, smart.

Alcuni adulti hanno gioito perché nel nuovo Zingarelli ci sarà anche la parola “supercazzola”, una parola che diventò un tormentone, cioè la dicevano tutti dopo che, 40 anni fa, venne pronunciata nel film “Amici Miei”. “Supercazzola” non vuol, dire nulla, è una parola inventata, che serviva per confondere gli altri quando non si voleva far capire loro il senso di una cosa che si stava dicendo o facendo; lo Zingarelli la definisce “parola o frase senza senso, pronunciata con serietà per sbalordire e confondere l’interlocutore”.

Tra le nuove parole, nel vocabolario ci sarà anche “tiki-taca”, definita “uno spagnolismo che significa ticchete tocchete”. Nel calcio, è un tipo di gioco con passaggi ripetuti. Ci saranno anche altre parole come bordocampista, sciarpata, poltronismò (atteggiamento di chi farebbe qualsiasi cosa per conservare il suo incarico); pentastellato (nel linguaggio giornalistico, relativo o appartenente al Movimento 5 Stelle); italofobia, chi non sopporta l’Italia, complottista, chi fa complotti. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA