Il futuro che cos’è? Lo spiegano i ragazzi delle medie di Cornate
Un disegno, ecco come hanno risposto i ragazzi alle domande “cos’è per te la famiglia?” e “cosa significa la parola futuro?” (Foto by Signorini Federica)

Il futuro che cos’è? Lo spiegano i ragazzi delle medie di Cornate

I ragazzi delle classi 1A e 1D della scuola Marconi di Cornate d’Adda (scuola secondaria di primo grado all’istituto comprensivo Dante Alighieri) hanno lavorato mesi attorno al tema e poi, con articoli, interviste e video, hanno raccolto sensazioni e riflessioni. Era progetto “Oggi il tuo domani”.

Abbiamo fatto delle interviste nella nostra scuola in cui abbiamo fatto domande sul futuro, una di queste riguarda l’essere adulti. Per molti nostri compagni di scuola essere grandi significa avere molte responsabilità. Molti dei ragazzi che abbiamo intervistato a scuola ci hanno detto che essere adulti sarà molto difficile, perché per esempio il fatto di trovare lavoro può risultare difficoltoso. Alcuni intervistati sostengono che per essere grandi c’è bisogno di serietà, non si può più per esempio stare i pomeriggi a giocare. Letizia ha detto che spera che diventare adulti sarà bello però le fa “un po’ paura, perché i grandi sono un po’ più nervosi dei bambini”. Invece, per esempio Mattia ha detto che pensa che diventare grande sia più facile di essere bambini. Altri ragazzi hanno risposto a questa domanda pensando più ad una visione su se stessi: hanno pensato per esempio, al lavoro che vorrebbero fare da adulti.

COSA FARESTI PER MIGLIORARE L’INTEGRAZIONE TRA LE PERSONE?
Abbiamo intervistato alcuni nostri compagni di prima, seconda, terza media sulla domanda “che cosa faresti per migliorare l’integrazione tra le persone?” E sono emerse le seguenti risposte: la risposta più comune è stata quella di trovare un luogo in cui le persone si possano conoscere, per noi è molto importante per aumentare gli incontri tra le persone e facilitare la socievolezza. Una ragazza di terza ha detto che ognuno ha un suo punto di vista, ma bisogna spiegare e far capire alle persone che la differenza non è un problema. Una ragazza di prima ha avuto l’idea di praticare sport per migliorare i rapporti. Riprendendo in mano quello che abbiamo accennato prima, dei ragazzi hanno scelto di creare centri di accoglienza; nella nostra scuola si fanno dei laboratori di cucina, dove le persone si possono conoscere e socializzare, magari anche nel gioco. Socializzare è molto importante perché se non si socializzasse non ci sarebbe comunità. In questi ultimi periodi l’integrazione è molto scarsa, perché molti ragazzi prendono in giro i ragazzi di pelle di colore diversa, di diverse culture.

COS’E’ PER TE LA FAMIGLIA?
Alla domanda “cos’è per te la famiglia?” i ragazzi hanno risposto che è un insieme di persone che si vogliono bene, che si proteggono e che darebbero la vita per ogni suo membro. Ecco alcune risposte dei ragazzi: Questo è il pensiero di Edoardo: “La famiglia sono tutti i miei amici, le persone che mi vogliono bene, i parenti, le persone che mi aiutano, che mi consolano e che mi danno forza nei momenti più tristi”. Kenza invece pensa che “la famiglia è un insieme di persone unite, come un abbraccio, e felici”. Giulia diversamente afferma che “la mia famiglia è molto felice e molto unità e anche io voglio avere una grande famiglia nel futuro”.

COSA SIGNIFICA LA PAROLA FUTURO?
Ma, “cosa significa la parola futuro?” È emerso che i ragazzi pensano il futuro come una novità e un’incertezza, ma sperano che questa nuova vita sia una cosa bella per loro. Questo è il pensiero di Luca: “il futuro è una novità, una nuova vita e un nuovo passo nel mio cammino e spero che sia pieno di emozioni e di esperienze”. Invece in disaccordo, Giulia, afferma che “io il futuro lo vedo come una rinascita, come una nuova vita da esplorare”. Kenza ribatte: “il futuro per me è responsabilità e crescita, perchè avrò una famiglia tutta mia da portare avanti e solo quando ci riuscirò sarò maturata e cresciuta”. Edoardo aggiunge che “io non so che cosa sia il futuro, ma spero che il mio sia una nuova vita tutta piena di emozioni e di nuove esperienze da fare”. Quindi noi pensiamo che il futuro sia da scoprire col tempo, perchè nessuno sa cos’è e le persone che col tempo lo scoprono non possono più tornare nel passato, ma d’altronde la vita è piena di domande a cui non possiamo rispondere, ma è proprio questo che permette all’umanità di continuare a vivere.

FUTURO E I SUOI SINONIMI
Tecnologia, innovazione e vita sono state le parole più usate da noi ragazzi di 1° media, sezioni A e D quando ci è stato chiesto un sinonimo di futuro. Tecnologia perchè l’evoluzione fa parte della vita: si può sempre imparare e l’umanità migliora sempre di più. Innovazione perché verranno inventate sicuramente molte cose nuove. Vita perchè sarà tutto più acceso, perchè nasceranno molti bambini, perchè ci saranno molte più persone nel mondo. Questi tre aspetti faranno sicuramente parte del nostro futuro e con queste parole è come se si evolvesse l’umanità. Siamo poi andati a chiedere ai nostri prof. la loro opinione, sempre con una parola, sul nostro futuro. Hanno scritto principalmente luminoso e speranza. Luminoso secondo noi significa che avremo un futuro brillante. Speranza significa che ci saranno molte opportunità per noi da cogliere. Ma ci sono stati anche aspetti negativi: preoccupante, dubbio, incerto, complicato. Le poche che hanno detto questo si preoccupano per noi, perchè non sanno quello che succederà e perchè dovremo superare degli ostacoli e forse dovremo anche litigare.

LE VIDEOINTERVISTE


© RIPRODUZIONE RISERVATA