Caro diario, onore a voi coi segni delle mascherine sul volto
Soccorritori al lavoro

Caro diario, onore a voi coi segni delle mascherine sul volto

Gabriele Patané, studente di quinta superiore, regala il suo diario per condividerei suoi pensieri

Caro diario, Gabriele Patané, studente della VA1 dell’istituto Hensemberger di Monza ne sta tenendo uno perché «in un momento del genere - racconta - ho scritto un sacco, scrivo quasi quotidianamente perché ho voglia di mettermi alla prova scrivendo un po’ e divulgando anche i miei pensieri». Oggi è domenica, ecco cosa scrive Gabriele della sua domenica. «Oggi è domenica, o almeno penso, ormai ho perso la cognizione del tempo. Il sole splende, ma poco importa. Oggi voglio fare una dedica a voi. Alle persone più coraggiose e più forti. Che oltre ad essere legate da Ippocrate sono legate da un filo sottilissimo. Combattono giorno e notte, ma non sono gladiatori dell’antica Roma. Resistono a ogni ora del giorno, ma non sono i soldati sul Carso. Salvano vite umane e non c’è cosa più nobile, cosa più bella che mettersi a disposizione del prossimo. Onore a voi. I segni e i lividi delle mascherine segnano indelebilmente i nostri cuori».


© RIPRODUZIONE RISERVATA