Venerdì 10 Aprile 2009

Albiate, Bova rende omaggio
a Fabrizio Gatti nel film "Sbirri"

Albiate - Raoul Bova veste i panni del giornalista d’assalto Matteo Gatti, ispirato alla figura di Fabrizio Gatti, albiatese, inviato de «L’Espresso» e autore di illuminanti inchieste nel campo del sociale. Lo ha spiegato lo stesso attore romano nelle molteplici interviste rilasciate per la presentazione di «Sbirri», film di Roberto Burchielli, con protagonista Raoul Bova. L’attore interpreta un giornalista d’assalto che si rifà alla figura di Fabrizio Gatti, che ha visto il film in anteprima e che avrebbe confidato al regista di aver trovato molto della sua vita.

Omaggio a un reporter di razza
- Un omaggio a Fabrizio, giornalista che scava al cuore delle notizie e porta alla luce storie e drammi che scuotono coscienze e istituzioni. Ed è proprio uno dei suoi reportage verità che diventa fiction. Il nome del protagonista di «Sbirri», è stato scelto in omaggio anche a un tipo di giornalismo d’inchiesta: quando a settembre 2005 il regista Burchielli con la troupe di H24 riprendeva in segreto la vita all’interno del centro di Lampedusa filmò senza saperlo anche Fabrizio Gatti che, col nome di Bilal, si era finto clandestino. Un giornalismo che racconta la realtà vivendola in prima persona. Ed è quello che fa anche Matteo Gatti, impersonato da Bova.

La trama - La trama racconta di Matteo, il cui figlio muore per l’assunzione di una pasticca di ecstasy. Il giornalista deciderà, guidato dal senso di colpa per la morte del figlio, ma anche dalla volontà di comprendere la realtà dei giovani, di realizzare un servizio sul lavoro dell’Unità operativa criminalità diffusa, vivendo con i poliziotti che si occupano di arginare la piaga dello spaccio milanese. Una compenetrazione di fiction e documentario è quindi la struttura portante del lavoro di Burchielli, nel quale all’introspezione psicologica e alle scene di vita familiare di Matteo, si affiancano le registrazioni originali di arresti ed interrogatori a cui ha partecipato, opportunamente camuffato, lo stesso Bova. Il film «Sbirri» è in programmazione al cinema da oggi, venerdì 10 aprile.
Elisabetta Pioltelli

a.crippa

© riproduzione riservata