Lunedì 23 Luglio 2012

Il triste addio a Cesarino Monti
Lega Nord e Lazzate in lutto

Lazzate - "Oggi abbiamo perso un marito eccezionale, un padre insostituibile, un sindaco straordinario, un politico di razza, ma soprattutto abbiamo perso un grande uomo" Con queste poche e stringate parole, la moglie Rosy e i figli Luca e Andrea, hanno annunciato annunciano la scomparsa del sindaco di Lazzate, Cesarino Monti, 65 anni, senatore della Lega Nord. Monti era malato da tempo, era ricoverato al Campus Biomedico di Trigoria dove è deceduto alle 18.25 di domenica.

Renato Schifani - "Con la morte del senatore Cesarino Monti scompare un vero galantuomo, un bravo parlamentare e una persona buona, onesta e gentile. Oggi è un giorno molto triste per il Senato della Repubblica". Così il Presidente del Senato, Renato Schifani, dopo aver appreso la notizia della morte del senatore Cesarino Monti. Il Presidente Schifani esprime i sentimenti del suo più profondo cordoglio e della sua più affettuosa vicinanza ai familiari del parlamentare scomparso.

Gasparri - "Esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia del senatore Cesare Monti e al gruppo della Lega Nord a nome del gruppo del Pdl, che ha apprezzato l'impegno del senatore Monti in tante comuni battaglie e la sua generosità nonostante la grave malattia". Lo ha dichiarato il presidente del gruppo Pdl al Senato Maurizio Gasparri.

La Lega Nord - "Oggi abbiamo perso non solo un amico e un collega, ma soprattutto un grande uomo, che ha insegnato a tutti noi cosa significhino la determinazione, la dignità, la coerenza e la forza d'animo". Lo dichiara il senatore Federico Bricolo, capogruppo della Lega Nord a nome di tutto il gruppo parlamentare. "Nonostante la malattia, Cesarino non è mai venuto meno ad alcuno dei suoi impegni - aggiunge -. Anzi, è stato lui più volte, anche negli ultimi giorni, ad incitarci a non mollare e a proseguire con determinazione nelle battaglie parlamentari. Cesarino rimarrà per tutti noi un riferimento ed un esempio. Lo abbiamo sempre visto lottare come un leone per affermare le sue idee così come ha fatto nei confronti della spietata malattia che lo ha colpito. Adesso - conclude Bricolo - ci stringiamo con un affettuoso abbraccio alla moglie Rosi e ai figli Luca e Andrea".

Paolo Grimoldi - "Con Cesarino Monti la Padania perde un senatore ma soprattutto un sindaco guerriero. Cesarino lascia in eredità la sua lezione di amministratore capace e tenace, concreto e diretto. La sua battaglia contro il potere romano ai tempi della rivolta di corso Monforte a Milano segnò per moltissimi amministratori la strada maestra per combattere dall'interno delle istituzioni il giogo centralista. Il consenso nel Comune di Lazzate è il metro che misura le capacità dell'uomo e del politico, a volte ruvido perché sempre animato dalla voglia di coronare il sogno di una Padania libera". Così Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e presidente federale del Movimento giovani padani.

d.perego

© riproduzione riservata