Martedì 01 Novembre 2011

La mafia in Brianza
Uniti per la legalità

Cesano Maderno - Sei associazioni e un unico percorso, lungo sette mesi, per promuovere la legalità. Associazione Consenso, Circolo culturale Don Bosco, cooperativa Le Stelle, associazione Magister Ludi, “Noi per Cesano”, e Lipu si sono ritrovate per la prima tappa di quel “Vivere insieme” che è alla base del ciclo di eventi in partenza il prossimo novembre. Tra gli obiettivi del cammino comune, fatto di condivisione di intelligenze, risorse, obiettivi ed energie, in un unico contenitore, c'è il desiderio di sensibilizzare e mantenere alta l'attenzione su temi di grande attualità come la presenza della criminalità organizzata in Brianza, la legalità come responsabilità di tutti e l'indiscriminato consumo di suolo. Le sei realtà si sono unite, pur senza rinunciare alle singole identità, con il contributo di Libera, associazione fondata da don Luigi Ciotti con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie.

Il calendario degli eventi - La prima tappa del percorso per la legalità è prevista per venerdì 11 novembre, alle 21, al Teatro Excelsior, con lo spettacolo “A cento passi dal Duomo”, lavoro di Giulio Cavalli e Gianni Barbacetto che racconta la presenza delle famiglie mafiose al Nord. Cavalli presenta il suo spettacolo, scritto in collaborazione al giornalista Barbacetto, direttore di Omicron (Osservatorio milanese sulla criminalità organizzata al Nord). L'intervento è accompagnato dal musicista Gaetano Liguori, che culla la lettura teatrale rendendola, come afferma lo stesso Cavalli, “una ninna nanna dolce per un risveglio brusco di quella Lombardia che si crede immune dalla mafia”. Costo biglietto: 12 euro. Info su: www.excelsiorcesano.it. Dopo la serata a teatro seguiranno incontri, film, documentari, dibattiti, per stimolare la città a non far scendere l'attenzione su alcuni fenomeni.

Sabato 19 novembre sarà l'associazione “Noi per Cesano” a proporre la Festa dell'albero, in un'area tra via Cascina Rossa e via Forlanini, con la piantumazione di nuovi essenze arboree. ”Noi per Cesano” proporrà anche, a febbraio, con data da definire, un incontro all'auditorium Disarò su ”Il suolo: una risorsa non rinnovabile”, con il sindaco di Cassinetta di Lugagnano. A seguire, lunedì 21 novembre, la proposta de “Il miracolo della castagna” con “Le Stelle”, cooperativa che accoglierà al teatro “La Campanella” per illustrare nuovi percorsi in supporto alla genitorialità e uno spazio gioco dedicato alle dinamiche dell'educazione. A gennaio prenderà invece il via il ciclo di pellicole all'Excelsior. Si partirà il 10 gennaio con ”Piazza Garibaldi”, road movie di Davide Ferrario, con Luciana Littizzetto e Marco Paolini, sull'incapacità dell'Italia di immaginare un futuro. Il 17 gennaio sarà invece la volta de ”Il sangue verde” di Andrea Segre, pellicola che dà voce ai braccianti africani che manifestarono a Rosarno contro sfruttamento e discriminazione. Ultimo film, il 23 maggio, in occasione dei 20 anni dalla morte di Giovanni Falcone, ”Io ricordo”, di Ruggero Gabbai, con Gianfranco Jannuzzo e Pietro La Cara. Il mese di febbraio sarà invece dedicato al territorio. Due gli eventi in programma: oltre all'incontro di ”Noi per Cesano” (vedi a lato) la Lipu, centro Alex Langer proporrà la serata, con data da definire, ”Tra agricoltura e biodiversità nel parco agricolo sud Milano”, con video documentario. Marzo sarà il mese di ”Consenso” che inviterà all'incontro ”La pasta del mio campo”, con Maurizio Gritta, tra i primi agricoltori biologici italiani. Si parlerà, anche con altri esperti, del fare impresa biologica.
Arianna Monticelli

a.monticelli

© riproduzione riservata