Martedì 20 Luglio 2010

Brianza al Mercato della terra
L'Albero dei gelati cresce a Milano

Monza - Al centro dei giardini di largo Marinai d'Italia, a un passo dalla Palazzina Liberty, i 35 e passa gradi del sabato milanese si sentivano tutti. Per questo, ma non solo, il laboratorio dell'Albero dei Gelati è stato uno dei momenti più apprezzati del Mercato della terra, organizzato da Slow Food ogni terzo sabato del mese in collaborazione col Parco Agricolo Sud Milano. E con la consueta buona dose di impegno brianzolo. I gelatieri di Seregno, alla seconda generazione, hanno portato con il caratteristico carrettino i gusti speciali, ricavati da alcuni presidi: dal classico cioccolato (della Repubblica Dominicana), all'albicocca con i frutti dell'Emilia Romagna e pesca con la Saturnina delle pendici dell'Etna. E poi anche il gelato ai fichi fioroni con mandorle bianche e mirto che (insieme alla pesca) è stato protagonista del laboratorio, accompagnato al prosciutto crudo (lievemente tostato) di Marco d'Oggiono, appena fuori dalla provincia di Monza ma sempre presente alle iniziative della condotta. Un matrimonio benedetto in fretta da tutti i presenti. Dalla Brianza, come sempre, erano presenti i birrifici Carrobiolo di Monza e Menaresta di Carate, il panificio Longoni di Agliate e le torte di Valentina Meda di Seregno. La conferma che, in qualunque stagione, la condotta brianzola sa prendere i milanesi per la gola.

d.perego

© riproduzione riservata