#Fuoriporta, la serie B è cosa fatta: il Monza attende il 4 e l’8 giugno
Il Monza di Cristian Brocchi (classe 1976) a giorni promosso in B, senza essere coinvolto nella disputa dei playoff

#Fuoriporta, la serie B è cosa fatta: il Monza attende il 4 e l’8 giugno

Nella rubrica di Fabio Monti, il Consiglio direttivo della Lega Pro ha formalizzato la proposta che dovrà essere ratificata dal Consiglio federale. La C va verso i playoff su base volontaria, con la promozione diretta delle tre capolista dei gironi: con i biancorossi, anche Vicenza e Reggina sicure.

I giochi sono (quasi) fatti. Il Consiglio direttivo della Lega Pro ha formalizzato la proposta che dovrà essere ratificata dal Consiglio federale dell’8 giugno (il 4 è il giorno del Comitato di presidenza) e che questa volta non dovrebbe trovare ostacoli, visto che ai lavori è stato presente (in videoconferenza) anche il presidente FIGC, Gabriele Gravina. Frattura ricomposta con il n. 1 della Lega Pro, Francesco Ghirelli. In sintesi: la Lega Pro non si ferma. Ma non tutti i club scenderanno in campo. Monza, Vicenza e Reggina saliranno direttamente in serie B, mentre le ultime verranno retrocesse in D (Gozzano, Rimini, Rieti più Rende e Bisceglie). Si giocheranno invece i playoff su base volontaria per trovare la quarta promossa in B: in teoria dovrebbero partecipare 28 squadre, salvo forfait, già previsti per questioni economiche. La data per l’inizio dei playoff dovrebbe essere il 28 giugno, così come per i playout nei gironi A e B (c’è Olbia-Giana) il 21. Per il Monza è iniziato il conteggio alla rovescia rispetto al momento in cui celebrare l’ora se ritorno in B. La sera di lunedì 8 giugno tutto sarà deciso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA