#Fuoriporta, il traguardo dei 92 punti: senza Tosetto, ma Monza stile Liverpool
La recente vittoria del Liverpool a Doha, in Qatar, nella finale con il Flamengo nel Mondiale per club

#Fuoriporta, il traguardo dei 92 punti: senza Tosetto, ma Monza stile Liverpool

Nella rubrica di Fabio Monti la cavalcata dei biancorossi in vetta alla Serie C, con il paragone che porta al Keegan della Brianza degli anni Settanta e ai reds, che dominano la Premier League

In attesa che il campionato di serie C riprenda il 12 gennaio (prima giornata di ritorno), dopo la serrata del 22 dicembre, perché tutti parlano e tutti promettono, ma gli unici che mettono soldi sono i proprietari dei club e non si può pretendere che accettino di dover coprire i debiti all’infinito, il 2019 si è chiuso con la fuga del Monza, lanciatissimo verso la promozione in B. Nel calcio, le cifre non dicono tutto, ma spiegano molto.
Le 14 vittorie e i 4 pareggi (più una sconfitta) hanno prodotto un risultato finale di 46 punti (20 in casa e 26 in trasferta), con 37 gol fatti (miglior attacco, davanti a Carrarese e Pontedera, ferme a quota 32) e 11 subiti (miglior difesa, 0,58 gol a partita, contro lo 0,68 del Renate), con 13 clean sheet, che poi vorrebbe dire semplicemente partite chiuse senza subire reti. L’unica sconfitta è arrivata col Siena, poi 13 risultati utili consecutivi. La media di 2,42 punti a partita indica che, in proiezione, la squadra di Brocchi potrebbe chiudere il campionato a quota 92. I 10 punti di vantaggio sulla seconda e i 13 punti sulla terza, nonostante i pareggi con Renate e Pontedera, indicano che fin qui la concorrenza è stata sbaragliata e spingono alle esagerazioni. E allora viene in mente un paragone eccessivo, ma curioso. Se Ugo Tosetto, classe 1953, protagonista con il Monza nel biennio 1975-1977, era stato soprannominato il «Keegan della Brianza», la squadra messa in piedi da Berlusconi e Galliani ricorda nientemeno che il Liverpool, dove Keegan ha giocato dal 1971 al 1977, prima di andare all’Amburgo. I reds, freschi di titolo mondiale, dopo la Champions League del 1° giugno, contro il Tottenham, stanno dominando la Premier League, come non si era mai visto, al punto da aver chiuso il 2019 con 13 punti sul Leicester, secondo, e 14 sul Manchester City, terzo; e questo, nonostante abbia giocato una partita in meno. Ma c’è un altro punto di contatto fra le due squadre, al di là del biancorosso delle maglie. Il Liverpool non ha mai vinto la Premier League, nata nel 1992, in sostituzione delle vecchia Division One. L’ultimo successo in campionato risale alla stagione 1989-1990, con la conquista del 18° titolo (solo il Manchester United ha fatto meglio, toccando quota 20). Il Monza non gioca in serie B dalla stagione 2000-2001: poi soltanto serie C1 e C2, con in più l’amara esperienza della D. È il momento di colmare, in coppia, i grandi ritardi di questi anni. E come si dice (e si canta), in questi casi: You’ll never walk alone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA