Scuola, Intesa Sanpaolo conferma l’impegno per le famiglie in difficoltà con la didattica in pandemia
scuola coronavirus foto by unsplash

Scuola, Intesa Sanpaolo conferma l’impegno per le famiglie in difficoltà con la didattica in pandemia

Intesa Sanpaolo conferma il prestito lanciato nel 2020 per aiutare i nuclei familiari in difficoltà durante la pandemia a far fronte alle spese relative all’acquisto di hardware, software e canone di un abbonamento ad internet.

Con l’avvio del nuovo anno scolastico, il gruppo bancario Intesa Sanpaolo ha confermato il proprio impegno al fianco di famiglie e studenti con il varo di iniziative dedicate come XME Studio Station, il prestito lanciato nel 2020 per aiutare i nuclei familiari in difficoltà durante la pandemia a far fronte alle spese relative all’acquisto di hardware, software e canone di un abbonamento ad internet. In particolare, XME StudioStation risponde al bisogno di finanziamento delle famiglie con figli a carico e ISEE non superiore a 50.000 euro, attraverso l’erogazione di un prestito per l’acquisto di percorsi di istruzione e formazione, della dotazione informatica e/o del canone di un abbonamento ad internet: prodotti e servizi che permettono la fruizione continuativa della formazione a distanza.

Grazie alla copertura del Fund for Impact verranno erogati micro-prestiti da 500 a 1.500 euro, rimborsabili da 12 a 48 mesi a tasso 0%. Il lungo ammortamento porta la rata a un massimo di 31 euro al mese, ovvero 1 euro al giorno. Circa il 20% degli studenti non ha potuto seguire la didattica a distanza per via di assenza di dotazioni tecnologiche. Si stima che circa 1 milione di studenti si trovi ancora oggi in questa condizione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA