Sabato sciopera il commercio: spesa a rischio, un presidio all’Iper di Busnago
L’ingresso all’Iper nell’area del centro commerciale di Busnago (Foto by Spinolo Massimo)

Sabato sciopera il commercio: spesa a rischio, un presidio all’Iper di Busnago

Un primo sciopero è in programma sabato 7 novembre. Ma le organizzazioni sindacali del commercio ne hanno già messo in cantiere un altro per sabato 19 dicembre dopo la rottura delle trattative con Federdistribuzione. Presidio davanti all’Iper di Busnago.

Un primo sciopero è in programma sabato 7 novembre. Ma le organizzazioni sindacali del commercio ne hanno già messo in cantiere un altro, in calendario sabato 19 dicembre. La speranza è però quella di una ripresa delle trattative per il rinnovo del contratto collettivo nazione di lavoro delle imprese aderenti a Federdistribuzione. La protesta si attiva in tutta Italia sotto le insegne dello slogan “Fuori tutti” e riguarda supermercati e grande distribuzione.

I sindacati del settore commercio denunciano la rottura delle trattative dopo due anni di negoziato. La vertenza interessa in Brianza circa 3.000 addetti di Federdistribizuone, della distribuzione cooperativa e di Confesercenti.

Sabato, dalle 9.30 alle 12, è previsto un presidio davanti all’Iper di Busnago. «Dalla controparte – spiega Francesco Barazzetta, segretario Fisascat Cisl Monza Brianza Lecco – c’è una chiusura completa. La nostra proposta è per un incremento di 85 euro medi mensili lordi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA