Mercatone Uno, c’è uno spiraglio: il tribunale apre alla possibilità di cessione
Un presidio dei lavoratori di Mercatone Uno (Foto by Cristina Marzorati)

Mercatone Uno, c’è uno spiraglio: il tribunale apre alla possibilità di cessione

Il tribunale di Bologna ha comunicato al ministero la possibilità di percorrere la strada della cessione dell’azienda sospendendo la chiusura dell’attività: uno spiraglio anche per ottenere la cassa integrazione per i 1.800 lavoratori.

C’è una speranza per i 1.800 dipendenti di Mercatone Uno: il tribunale di Bologna ha comunicato al ministero la possibilità “autorizzazione condizionata per l’approvazione” della vendita della società a un eventuale acquirente. Il tutto, secondo fonti del Corriere, varrebbe 120 milioni di euro sommando le proprietà immobiliari e gli strumenti dell’azienda in tutta Italia (tante in Lombardia, una anche a Cesano Maderno dove lavoravano 52 persone) e 20 per quanto presente nei magazzini.

LEGGI il vertice in Provincia a Monza

La decisione apre le porte anche per sbloccare gli ammortizzatori sociali - la cassa integrazione straordinaria - per i dipendenti rimasti nel limbo dopo il fallimento: la richiesta su cui stavano insistendo in questi giorni i sindacati e per la quale è in programma un presidio lunedì 10 giugno a Milano, al Pirellone. “Il Tribunale di Bologna ha accolto l’istanza dei commissari del gruppo Mercatone Uno in amministrazione straordinaria - hanno scritto i tre commissari stessi, Stefano Coen, Ermanno Sgaravato e Vincenzo Tassinari - e disposto la revoca dei provvedimenti di cessazione dell’esercizio dell’impresa, subordinandone l’efficacia al rilascio da parte del ministero dello Sviluppo economico della proroga del programma di liquidazione dell’azienda”.

LEGGI la mobilitazione

Seconda novità, la decisione di Intesa Sanpaolo di sospendere le rate di mutui e prestiti personali per un periodo fino a 12 mesi per suoi clienti tra i 1.800 lavoratori del gruppo: “Siamo vicini ai dipendenti della Mercatone Uno e alle loro famiglie che stanno vivendo un periodo difficile” ha dichiarato Stefano Barrese, responsabile della divisione banca dei territori di Intesa Sanpaolo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA