È made in Brianza il look a righe di Chiara Ferragni e famiglia: «Effetto wow, artigianalità e cura dei dettagli»
Capi per la famiglia di Chiara Ferragni e Fedez

È made in Brianza il look a righe di Chiara Ferragni e famiglia: «Effetto wow, artigianalità e cura dei dettagli»

La settimana scorsa Chiara Ferragni, l’influencer più influente del web, ha pubblicato una foto di famiglia con un look coordinato a righe: maglioni personalizzati made in Brianza, grazie a UnoCashmere di Simona Colombo.

Capsule collection e personalizzazione, artigianalità, creatività e made in Italy, sono alla base dell’unicità dei prodotti pensati da Simona Colombo, titolare dell’azienda UnoCashmire che dalla Brianza sta raggiungendo vette internazionali. I suoi capi personalizzati e la linea “Solo per te” hanno affascinato tra gli altri Elisabetta Canalis, Michelle Hunziker, Giorgia, Alfonso Signorini, riempiono le riviste di moda e stupiscono il mondo social. I capi made in Lissone sono di recente balzati agli onori della cronaca grazie all’influencer italiana della moda più famosa nel mondo: Chiara Ferragni.

UnoCashmere, la titolare Simona Colombo

UnoCashmere, la titolare Simona Colombo

Il look “matchy matchy” mostrato dai Ferragnez pochi giorni fa in una foto formato famiglia (cane compreso) con la nuova arrivata Vittoria sul profilo social della bionda imprenditrice digitale è del brand UnoCashmere con sede tra Lissone e Seregno.
Maglioncini a righe e cuore per Chiara, Fedez, Leone, mini tutina per la piccola nata il 23 marzo e cappottino per il cane Matilda: l’artigianalità della maglia, il ricamo personalizzato con l’iniziale del nome è la nuova dimensione del lusso.

Un look customizzato che sta spopolando; UnoCashmere ha dato vita a pezzi unici ed esclusivi.

“Il vero lusso è indossare un capo che sia stato pensato “Solo per te”, come il nome che abbiamo dato alla nostra capsule collection - spiega la titolare - Siamo partiti nel 2008 con personalizzazioni per l’infanzia e da lì abbiamo allargato lo sguardo alla mamma sino ad arrivare a tutta la famiglia, puntando sempre sull’unicità del prodotto che è la caratteristica che ci contraddistingue”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni)

La “striped family”, la famiglia a strisce, così come Chiara Ferragni ha amato definire la sua nella foto tutta coordinata per la presentazione dell’ultima arrivata Vittoria, attesta non solo il successo del trend, ma anche del brand made in Brianza.

“Io ho l’idea, ma se non ci fossero i miei collaboratori, i veri artisti-artigiani del marchio, non uscirebbe nulla - aggiunge Simona Colombo - Lavoriamo su ricerca e selezione attraverso laboratori che hanno a cura la sostenibilità ambientale e il team, composto da una quindicina di persone, ha una forte componente femminile”.

Elisabetta Canalis con un capo UnoCashmere

Elisabetta Canalis con un capo UnoCashmere

“Se siamo riusciti ad “accedere” a certe situazioni - spiega Colombo in riferimento ai capi indossati dalle celebrità - lo dobbiamo a incontri e amicizie uniti alla qualità del prodotto : se non fosse valido ed accattivante, non avremmo questo successo”.

Un brand che, come piace dire a lei, ricerca sempre “l’effetto wow!”: “La capsule collection per Chiara Ferragni è presentata in una scatola di plexiglass trasparente perché il nostro motto è “la bellezza non va nascosta” con nastro ricamato in cashmere “i Ferragnez”, la cura dei dettagli è un must - conclude - essere apprezzati ed avere successo gratifica il nostro lavoro, anche e soprattutto in periodo di pandemia: questo ci rende speranzosi e allo stesso tempo convinti che non bisogna mai mollare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA