L’assessore Guidesi nelle aziende di Monza e  Brianza, incontro con BertO primo a portare il made in Meda nel web
L'assessore regionale Guido Guidesi al centro, in visita alla BertO salotti di Medai con Flavio Cairoli, storico collaboratore della BertO salotti ( Foto Volonterio) (Foto by Paolo Volonterio)

L’assessore Guidesi nelle aziende di Monza e Brianza, incontro con BertO primo a portare il made in Meda nel web

L’assessore regionale allo sviluppo economico, Guido Guidesi, venerdì 14 maggio si è immerso nella realtà produttiva della provincia di Monza e Brianza.

L’assessore regionale allo sviluppo economico, Guido Guidesi, venerdì 14 maggio si è immerso nella realtà produttiva della provincia di Monza e Brianza. Le aziende visitate sono state BertOsalotti (Meda), Ezio Farina, impresa edile (Desio), Candy (Brugherio), a Monza Vimercati hats, Paolo Messina (storico parrucchiere) e la boutique dei Sapori. Un viaggio dal design dell’arredamento, riconosciuto a livello internazionale, alla moda di prestigio, dall’impresa edile, all’artigianato di altissima qualità sino alla multinazionale nota in tutto il mondo.

Nella prima tappa della giornata alla BertO di Meda, l’assessore Guidesi è stato ricevuto dal titolare Filippo Berto al cui fianco c’erano lo zio Carlo Giorgio che col fratello Fioravante, padre di Filippo, aveva fondato l’azienda nel 1974, il sindaco di Meda Luca Santambrogio e i consiglieri regionali, Andrea Monti e Alessandro Corbetta.

Illustrando l’attività della sua azienda Filippo Berto, 44 anni, ha sottolineato che: “Siamo stati la prima azienda italiana a fare investimenti su internet che ci ha permesso di aprirci al mondo, tanto da arrivare anche in Cina. Abbiamo show room a Parma, Roma, Torino, Brescia, Padova. Esportiamo in Germania, Svizzera, Francia, Inghilterra. All’inizio degli anni 2000 le prime attività digitali come le campagna Adwords (2002), l’apertura del blog aziendale (2004), del canale Youtube (2006) e dell’e-commerce, ci ha permesso di affiancare a distanza i clienti fornendo loro la possibilità dell’acquisto diretto online”.

Quindi ha spiegato i progetti di co-creazione volti a mostrare le fasi del processo produttivo coinvolgendo i clienti nel lavoro handmade. Il primo esperimento che ha ottenuto enorme successo è stato quello svolto in una location di New York. Ha poi aggiunto che durante l’inizio del lockdown, nel marzo 2020, la BertO ha intrapreso iniziative a sfondo benefico, tanto da donare il 5% del ricavato delle vendite all’Unità operativa di anestesia-rianimazione ed emergenza urgenza della fondazione Irccs Ca’ Granda ospedale maggiore Policlinico e all’Avis Meda per l’acquisto di attrezzature sanitarie.

Quindi all’assessore Guidesi, Filippo Berto, ha mostrato la sua vasta produzione fatta di pezzi unici ed esclusivi.

“Incontri come questo - ha affermato l’assessore Guidesi - servono alla Regione per capire le esigenze degli imprenditori, che le istituzioni devono aiutare a fare impresa a realizzare i progetti che hanno avviato per un miglioramento della qualità della produzione e per salvaguardare e incrementare l’occupazione”.
Poi ha ricordato che “la giunta ha appena approvato uno stanziamento di 140 milioni di euro per la ricapitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese che serviranno per dare loro la possibilità di investire. Un impegno “pilota” per tutto il Paese, un’azione che favorirà gli investimenti, in cui saranno possibili progetti di riconversione e lo sviluppo aziendale, anche finalizzato alla valorizzazione del capitale umano, la transizione digitale e green e il back shoring”.

Guidesi si è congratulato per l’alta qualità del manufatto spronando a tenere alta l’eccellenza nel design e dell’arredo “made in Meda”.

Prima dei saluti Filippo Berto ha presentato all’assessore il collaboratore storico che nel 1974, aveva affiancato lo zio Carlo e papà Fioravante, in bottega: Flavio Cairoli, 62 anni, assunto il 20 ottobre 1974.


© RIPRODUZIONE RISERVATA