Crisi Gianetti Ruote: la Lega chiede un’audizione urgente in Regione
I lavoratori della Gianetti Ruote

Crisi Gianetti Ruote: la Lega chiede un’audizione urgente in Regione

GIanetti Ruote: il vicecapogruppo regionale della Lega Andrea Monti ha chiesto un’audizione urgente delle Commissioni attività produttive e territorio e infrastrutture del Pirellone con parti sociali ed enti locali.

«Occorre assolutamente scongiurare che i 152 dipendenti della Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto, licenziati dalla proprietà che non ha voluto sentire ragioni, finiscano in mezzo ad una strada. Stiamo parlando di 152 lavoratori con famiglia, uomini e donne che hanno lavorato per un’azienda che era una grande realtà del nostro territorio»: sono le parole con cui il vicecapogruppo del Carroccio in Regione Lombardia, Andrea Monti ha chiesto la convocazione urgente di un’audizione in Commissione attività produttive del Pirellone, congiuntamente alla Commissione consiliare territorio e infrastrutture, «affinché venga trovata una soluzione per questa vicenda vergognosa».

LEGGI l’appello di ottobre della Fiom: «Abbandonati dalle istituzioni»

Monti fa riferimento all’impegno della Provincia di Monza e Brianza e dei sindaci Ceriano Laghetto, Cesano Maderno, Cogliate, Misinto, Limbiate, Varedo a supporto dei lavoratori. «Chiedo pertanto che vengano convocati al Pirellone, oltre alle parti sociali, gli assessori regionali al territorio e a sviluppo economico e lavoro e formazione. L’audizione congiunta consentirà inoltre di analizzare anche le prospettive future dell’area dove sorge l’azienda, nella speranza di mettere la parola fine ad una brutta pagina della storia produttiva dei nostri territori».


© RIPRODUZIONE RISERVATA