C’è anche un pezzo di Monza e Brianza nell’Artigiano in Fiera che ha aperto a Rho
Artigiano in fiera 2018 : la firma dell'accordo con Egitto e Madagascar

C’è anche un pezzo di Monza e Brianza nell’Artigiano in Fiera che ha aperto a Rho

Da sabato 1 dicembre a domenica 9 oltre tremila stand (49 monzesi e brianzoli) tra oggettistica, gastronomia, idee per la casa, creatività e magari qualche idea per i regali di Natale. Ingresso gratuito.

Ha preso il via sabato 1 dicembre la ventitreesima edizione di Artigiano in Fiera: a Fieramilano (Rho-Pero), per nove giorni, oltre 3mila stand espositivi, 150mila tipologie di prodotti provenienti da 100 Paesi e rappresentate su una superficie espositiva di 340mila metri quadrati. Sono 49 gli artigiani e le ditte, più o meno piccole, che rappresentano Monza e la Brianza. La più grande fiera internazionale del settore (fino al 9 dicembre, dalle 10 alle 22, ingresso gratuito), resta una grande attrazione (l’anno scorso oltre un milione e mezzo di visitatori con punte di 200mila giornalieri) anche e soprattutto in periodo prenatalizio.

A essere protagonisti oltre tremila artigiani di oltre cento Paesi. Nei nove padiglioni fieristici, il villaggio globale delle arti, delle culture e dei mestieri, la “nove giorni dell’artigianato”, proietterà i visitatori verso un percorso a tappe. Tutti i comparti saranno rappresentati: dall’enogastronomia all’abbigliamento, dalla gioielleria all’oggettistica, dall’home living alla cosmesi naturale. In un clima di festa, migliaia di espositori metteranno in mostra opere fatte interamente a mano.

All’inaugurazione della rassegna è stato avviato - attraverso un’intesa con Egitto e Madagascar - l’inizio di una nuova forma di cooperazione volta a sviluppare una rete tra imprese artigiane italiane e africane, con particolare attenzione ai giovani, alle donne e al tema dell’innovazione; una cooperazione tra le realtà artigiane e gli operatori della formazione professionale con il coinvolgimento di importanti enti italiani (Formaper, Galdus, Capac-Confcommercio, ENAIL-ACLI); e poi collaborazioni, a livello universitario, tese alla formazione manageriale e imprenditoriale a sostegno delle start-up d’impresa, con il supporto di E4impact; il coinvolgimento degli artigiani all’interno della piattaforma e-commerce europea Artimondo, a partire dai settori Food e Cosmesi.

L’Artigiano in Fiera sarà raggiungibile da tutta l’Italia. Oltre alle tratte di Trenord. all’autostrada e alle metropolitane milanesi, Italo effettuerà una fermata straordinaria presso la stazione di Milano Rho-Fiera. I collegamenti giornalieri targati NTV saranno 22 e connetteranno Milano Rho Fiera a Torino, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Salerno, Brescia, Desenzano, Peschiera, Verona, Vicenza, Padova, Mestre e Venezia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA