Agrate R3, dentro la “camera bianca”  hi-tech di StMicroelectronics
Agrate Brianza nuovo comparto R3

Agrate R3, dentro la “camera bianca” hi-tech di StMicroelectronics

Il completamento dei lavori è previsto per l’autunno, è per giugno 2022 la previsione della produzione delle fette di silicio da 300 mm. La visita del ministro Giorgetti è stata l’occasione per presentare e visitare il nuovo impianto Agrate R3 di StMicroelectronics.

La visita del ministro Giancarlo Giorgetti alla STMicroelectronics è stata l’occasione per presentare il nuovo impianto Agrate R3 che lavora fette di silicio (wafer) di 300 mm di diametro. Una fabbrica in costruzione ad altissimo livello di automazione e naturalmente basata sugli strumenti produttivi tipici dell’industria 4.0. Un sito, il terzo produttivo ad Agrate Brianza, che diventerà funzionante nella seconda parte del 2022.

LEGGI Accordo St di Agrate Brianza e Politecnico per centro ricerca sensori avanzati

È stato possibile visitare la cosiddetta camera bianca: 15,100 metri quadrati sui 65mila complessivi, alla quale ha avuto accesso lo stesso ministro con una delegazione di imprenditori (tra i quali Alessandro Spada presidente di Assolombarda, il suo vice Alberto Dossi, Gianni Caimi presidente del presidio di Monza di Assolombarda e Giuseppe Fontana). Presente anche Benedetto Vigna, capo dei Mems in St che dal primo settembre sarà ad della Ferrari.

Agrate Brianza nuovo comparto R3

Agrate Brianza nuovo comparto R3

La missione di R3 è in primo luogo di mantenere e rilanciare per i prossimi anni la leadership di ST nel settore della Potenza intelligente - Smart Power - e la competitività produttiva grazie al passaggio a wafer da 300mm che comporterà un salto in avanti nella capacità produttiva e nell’economia di scala. L’inizio dei lavori risale a luglio 2018, costruzione e palificazione a luglio 2018. Il completamento della camera bianca è previsto per ottobre 2021, l’installazione prime macchine a dicembre 2021 e i primi wafer, le fette di silicio da 300 mm, processati previsti per giugno 2022

Il cantiere dà lavoro a 700 persone. Il nuovo sito, che costerà oltre 2 miliardi di dollari, creerà dai 500 ai 700 posti di lavoro. È il più grande investimento produttivo hi tech in Italia e il sito di semiconduttori più grande in Europa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA